+Turismo

Uno dei luoghi più belli d'Italia, che regala paesaggi infiniti, passeggiate romantiche, ottimo cibo, tratti di storia...


Il lago di Garda non ha bisogno di presentazioni. E' uno dei luoghi più belli d'Italia, che regala paesaggi infiniti, passeggiate romantiche, ottimo cibo, tratti di storia... uno di quei posti che riempie occhi e cuore di bellezza.

Proprio per l'incantevole bellezza del lago, il territorio che lo circonda spesso è messo in ombra.
Un territorio che ha moltissimo da offrire, soprattutto per gli amanti del turismo slow e green.
Grazie a #gardagreen, abbiamo scoperto le immense opportunità che offre il territorio del Garda Veneto.

Si può fare un salto indietro nel tempo a Castellaro Lagusello, un paesino da romanzo d'amore che si affaccia su un lago a forma di cuore, dove vivono poco più di 400 abitanti che si muovono per le stradine acciottolate del paese in carrozza e cavalli (si può addirittura prendere la patente per guidare la carrozza qui!).

Punto principale del paese è Villa Arrighi, una costruzione del XII secolo che vale una visita soprattutto per i suoi giardini, dove nel 1980 furono portate delle piante tropicali che li hanno trasformati in luoghi di pace e relax.

Se i luoghi romantici sono i vostri preferiti non potete perdere Borghetto sul Mincio, un borgo abbracciato dagli alberi sulle sponde del Lago, dove casette e mulini se ne stanno ammucchiati a guardare l'acqua azzurra e quel celebre ponticello a tre arcate. Qui l'amore esplode il terzo martedì di giugno, quando si svolge la “Festa del Nodo d'Amore”, la rievocazione di una splendida leggenda d'amore tra un capitano e una ninfa, che viene celebrata con una tavolata lunga un chilometro che attraversa le strade del paese. Vengono serviti a tutti i tortellini di Valeggio sul Mincio, fatti secondo una ricetta segreta conosciuta solo da 15 ristoranti, che si tramanda di generazione in generazione.

Ogni paesino del Garda è una piccola perla. Da quelli più antichi ai borghi romantici, fino ad arrivare ai piccoli paesi affacciati sulle sponde del lago, come Torri del Benaco o Sirmione, ognuno dei quali nasconde, oltre a scorci fantastici, un piccolo tesoro. Come il castello di Torri del Benaco che custodisce al suo interno una limonaia, coperta in inverno e all'aperto in estate.

I tipi più sportivi possono pedalare per il Parco del Mincio e riempirsi gli occhi di tutto il verde dei paesaggi del Garda, tra le curve delle colline moreniche e quelle delle strade meno battute.

Ci sono tantissimi itinerari tra cui scegliere, uno più bello dell'altro. Lasciatevi guidare da Francesco e Chiara o gli altri ragazzi del Team UBMajor, che hanno fatto della mountain bike il loro unico mezzo di trasporto.

Chi preferisce un mezzo ancora più alternativo, qui nel Garda Veneto sono imperdibili anche gli itinerari a cavallo sul Monte Baldo, in mezzo ai boschi.

Una cavalcata a ritmo lento, seguendo i rumori della natura e prendendo confidenza con questi dolcissimi e tenaci animali, dagli occhi teneri e il carattere deciso. Vi consiglio il ranch Barlot: sentire Angela parlare dei suoi cavalli vi farà innamorare di loro e lascerà un ricordo indelebile che non farà che arricchire quello che vi lascerà ogni angolo di questo meraviglioso territorio, sospeso tra l'azzurro del lago e il verde dei suoi monti e i suoi boschi.

+Turismo