+Turismo

Culla Alpha: viaggiare su un tappeto volante


Hai mai viaggiato su un tappeto volante? Io sì! Quando ho provato la Culla Alpha.

Questa è la sensazione che mi ha dato: non un semplice viaggio ma un vero e proprio volo. Con il team di Piuturismo siamo andati al Borgo Zen, dove si trova la culla e quando sono entrata nella stanza e ho visto questa originale chaiselongue dalla superficie piana e liscia, senza imbottiture o cuscini, non ne avrei mai immaginato la comodità. Una volta sdraiata, non mi sarei più mossa di lì: sì, la culla Alpha è ergonomicamente perfetta! Quando poi si sono spente le luci e la poltrona - chiamata culla perché puoi farla basculare - si è accesa di blu fosforescente, non mi aspettavo certo l’esperienza che ho vissuto. Suoni inusuali mi hanno catapultata in una dimensione “altra”, indefinibile e sconosciuta. Non si trattava di una musica da relax o da meditazione, ma di un mix di suoni che rimandavano alla natura, a voci e movimenti umani che si susseguivano, si sovrappponevano e si alternavano. Con una, direi, magica sapienza mi inducevano la visione di immagini che si aprivano davanti ai miei occhi e nelle quali mi ritrovavo poi completamente immersa. Immagini che si facevano spazio tra i pensieri, facendoli via via svanire, anzi, evaporare: potevo godere di panorami a volo d’uccello su oceani, deserti, montagne rocciose per poi ritrovarmi a esplorare foreste tropicali. Giuro che non ero sotto l’effetto di droghe! La culla è davvero potente. Il suo segreto? Essa attiva nel cervello le onde alpha, che sono quelle che permettono un’immaginazione vivida e lucida e aiutano la creatività e le intuizioni.

Mentre emetteva i suoi suoni singolari, la culla produceva sottili vibrazioni, a volte quasi impercettibili, ma di forte impatto. Esse producevano sensazioni ben lontane da un massaggio e da qualsiasi altra manipolazione: delicatissime, toccavano corde profonde e risuonavano in tutto il corpo attraverso lo scheletro, che a sua volta diventava lo strumento della vibrazione, prolungandola e ampliandola. Provavo un grande senso di flessibilità ed elasticità. Tutto questo - suoni e vibrazioni - mi ancorava al presente, con un grande effetto anche sul respiro, sempre più calmo, profondo, completo.

Quando tutto ha taciuto, mi sono sentita bene, con la sensazione che il viaggio si era concluso in tempi perfetti. Non mi mancava nulla, non desideravo altro. Mi sono alzata dopo qualche minuto e ho sentito un grande senso di leggerezza, quasi da non sentire il peso del corpo. Ero stabile, in equilibrio, rilassata ma non spossata e mi sono sorpresa degli effetti che il trattamento ha avuto nelle ore successive: mi aveva dato una carica incredibile. Mi sentivo pronta per affrontare un’attività fisica così come mentale di concentrazione: da una passeggiata in montagna a una riunione o a un colloquio di lavoro. Un altro effetto sorprendente è stato sentire la pelle del viso completamente distesa. rilassata, espansa, soprattutto attorno agli occhi, dove spesso si annidano infinite e inconsce microtensioni. Sentivo gli occhi grandi, aperti e tutto era molto limpido, con una grande chiarezza del pensiero. Mi sentivo lucida, attenta e concentrata.

La culla Alpha è un’esperienza unica e non è paragonabile a qualsiasi altro trattamento benessere; è molto, molto di più e può essere usata per diversi scopi. Penso alla preparazione di atleti o danzatori o altri artisti, come musicisti o cantanti. Ma anche a manager e a figure professionali con carichi di responsabilità, di leadership e di creatività. E' sicuramente utile anche in casi di riabilitazione fisica, così come di sostegno psicologico ed emotivo, come in effetti viene usata nel suo Paese di origine, l’Austria. Se volete volare anche voi la culla Alpha vi aspetta in Val Taleggio, al Borgo Zen.

+Turismo