+Turismo

Punteggio Protocollo Green PiuTurismo: 6/8


Informazioni

Dispone ci camere arredate in stile tipico sardo, sono tutte al piano terra, dotate di veranda coperta e giardinetto. Dispongono di climatizzazione autonoma, frigobar, TV, cassaforte, servizi privati con phon e box doccia.

Nel ristorante, l'ampia sala di circa 400 mq è caratterizzata da luminose vetrate che danno sul rigoglioso giardino e dispone inoltre di due verande coperte per poter consumare i pasti anche all’aperto.

Propone una cucina ricca, gustosa, fantasiosa e sempre accompagnata da un’accurata selezione di materie prime di altissima qualità. Mescola sapori e suggestioni diverse, evoluzione della tradizione regionale e mediterranea, con predilezione per i prodotti locali , a Km 0 e di stagione.

Oltre à la carte, è possibile creare menù personalizzati, per incontrare al meglio le esigenze più diverse, ed ovviamente è possibile gestire proposte specifiche per i bambini, i celiaci, i vegetariani e gli allergici in genere.  Oltre alle diverse portate di carne e pesce, propone la pizza cotta nel forno a legna, una carta dei vini regionali e diverse varietà di birra artigianale. La location si presta a svariate possibilità organizzative, tra le quali anche ricevimenti e feste private, meeting e cene aziendali, offrendo la possibilità di trascorrere la giornata fuori dal caos cittadino in un ambiente accogliente e naturale.

Inoltre dispone di campi da calcetto e tennis ed un ampio parco di circa 30.000 metri quadrati.

Servizi

    Parcheggio auto noleggio bici posti letto ristorante colazione wifi servizio navetta spiagge carta di credito organizzazione tour parco giochi bimbi animali domestici prodotti locali accesso disabili Climatizzazione Cassaforte Bar Escursion in montagna Escursioni in barca a vela Degustazioni Immersioni subacquee

Il lato Green

Immerso nel verde, ha un forte rispetto per tutto quello che è la natura: dalla raccolta differenziata dei rifiuti all'impianto di depurazione delle acque refle; dall'utilizzo di lampadine a led per minimizzare i consumi alle istruzioni ai propri ospiti per l'utilizzo della biancheria al fine di diminuire le operazioni che possono compromettere gli ecosistemi; dall'utilizzo di prodotti di stagione a quelli a Km 0.

Consigli in zona

Mare e spiagge tropicali, oasi naturalistiche e produzioni agroalimentari di qualità. Castiadas è un giovane Comune del Sarrabus, autonomo dal 1986, che occupa un vasto e ricco territorio, abitato sin dal periodo prenuragico e frequentato sino a epoca romana, oggi costituito da borgate, nate del secondo Dopoguerra, con limitata concentrazione di residenti - appena mille e 600 - ma densamente popolato e animato nei mesi più caldi. Le prime tracce di abitato risalgono al XIV secolo. Nell’Ottocento il territorio fu bonificato per erigere una colonia agricola penale, chiusa a metà del XX secolo e ora riconvertita a museo. Da lì deriva il popolamento e lo sfruttamento di un’area molto fertile, che produce rinomati ortaggi e agrumi.

I 13 chilometri della costa di Castiadas sono uno dei tratti più belli della Sardegna, un susseguirsi di scenari di sabbia bianca e colori abbaglianti, luoghi perfetti, non solo per l’estate ma anche per break in primavera e autunno, complici le belle giornate soleggiate e terse. Risalendo il litorale a partire dal confine con Villasimius e con l’area marina di Capo Carbonara, si incontra un gioiello di valore assoluto, Cala Pira, angolo di paradiso protetto da un promontorio su cui è arroccata la torre omonima: soffici dune sono circondate da graniti e profumate da ginepri secolari e macchia mediterranea. Più a nord un’altra perla, C?ala Sinzias con due chilometri di sabbia soffice, e bianchissima, un fondale limpido e acque dalle varie sfumature azzurre. Alle spalle una fitta vegetazione: lentischi, pini ed eucalipti. Per gli amanti dei viaggi on the road, la baia è ideale con aree attrezzate per camper e campeggi dietro la spiaggia. Poi ci sono la spiagge di Cannisoni e di San Pietro (o cala Marina), ampia e bellissima con i suoi riflessi dorati. Oltre, inizia Costa Rei, dieci chilometri di spiagge di sabbia fine e dorata che degradano verso un mare color del cielo. Nell’ordine incontrerai le spiagge di monte Turno, di sant’Elmo e di santa Giusta, sino allo ‘scoglio di Peppino’, confine tra i territori di Castiadas e Muravera.

A fare da sfondo alla costa c’è il profilo montuoso dell’oasi dei Sette Fratelli, parco naturalistico di pregio, luogo ideale per rilassanti passeggiate, punteggiato da siti archeologici.? Un trionfo della natura, fatto di rilievi con rocce plasmate dal tempo e boschi abitati da specie animali rare, come cervi e mufloni. Negli itinerari dentro il parco incontrerai canyon, gole, torrioni e valli attraversate da fiumi. Tra i vari monumenti naturali spicca l’arco dell’Angelo, di granito rosa da cui ammirerai l’intera valle di Castiadas.

+Turismo