+Turismo

Bibione è senz’altro una delle mete più amate d’Italia: con oltre 5 milioni di presenze registrate in un anno si pone immancabilmente tra le località più visitate d’Italia, grazie al favore che le viene riconosciuto da visitatori connazionali e internazionali, con una particolare incidenza del turismo del centro e nord Europa.


I flussi sono certamente concentrati nel periodo estivo, quando il meraviglioso sole bibionese splende su questa perla del litorale sanmichelino affacciata sull’Alto Adriatico, ma non tutti sanno che un altro periodo fantastico per concedersi un bel weekend nel territorio è di sicuro quello primaverile, da aprile a maggio, soprattutto se si vuole vivere un’esperienza a contatto con la Natura.

Cicloturismo: una collana di esperienze indimenticabili

Gli itinerari cicloturistici sono molti, e consentono di esplorare tutto il variegato paesaggio della zona. Ci sono infatti percorsi che si dipanano lungo l’area costiera, altri che seguono il corso dei fiumi penetrando l’entroterra, certi che raggiungono la Laguna di Marano ad est e certi altri ancora che abbracciano gli agglomerati urbani che guardano verso i bacini idrici di ponente.

Un itinerario che senza dubbio va consigliato è quello relativo al Terzo Bacino e ai preziosi “casoni” che ancora ne punteggiano le sponde. Lungo un tragitto di circa un paio d’ore che parte da Bibione, crea un anello verso ovest, e poi riprende la strada verso la costa, si avrà modo di godere delle bellezze naturali di lussureggiante, bassa vegetazione alternata a canneti, dune e tratti lagunari, cui farà da contraltare la squisita abilità manifatturiera dell’uomo, nell’edificare appunto i rifugi di legna e cannule, realizzati dai pescatori e dai cacciatori della zona diversi decenni prima, che vanno sotto il nome di casoni.

Bibione Thermae: autentico angolo di paradiso

Altra straordinaria freccia all’arco di Bibione sono poi certamente le Terme, un complesso di ambienti meraviglioso che forse può dare il meglio di sé proprio nel frangente primaverile, quando la temperatura esterna è di quelle che inducono la sera a portarsi appresso il classico gilet leggero per l’aria fresca che potrebbe alzarsi.

Ecco, nei mesi di aprile e maggio non c’è davvero nulla di più rasserenante di una bella seduta nelle sfavillanti stanze di questa preziosa offerta termale, autentico snodarsi di accoglienti piscine, saune, bagni turchi, zone relax e altri luoghi di benessere, riconosciuti dal Ministero della Sanità e convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale.

Consiglio di alloggio?

Laguna Park Hotel! Ideale pied-à-terre per vivere appieno la magia del territorio bibionese tanto in estate quanto in primavera è sicuramente il Laguna Park Hotel, magnifica struttura 4 Stelle S che può contare su una gamma di servizi e punti di forza davvero più unica che rara. Se da una parte, come si è visto, è la posizione stessa un grande vantaggio, visto il felice connubio di pregevolezze paesaggistiche e spessore artistico-culturale che caratterizza il territorio, l’offerta turistica abbraccia diversi altri settori.
 

Oltre alla disponibilità di incantevoli camere e suite, infatti, il Laguna Park Hotel di Bibione dispone di spiaggia privata con ombrelloni e lettini, un centro wellness comprensivo di palestra attrezzata, un’ampia terrazza con piscina, una vera e propria arena esterna in cui organizzare eventi d’animazione e spettacoli d’intrattenimento, il ristorante a buffet Hemingway e quello a la carte Canneto, e un ottimo servizio di noleggio gratuito di biciclette, per scoprire la regione una pedalata alla volta.

+Turismo