+Turismo

Strombolicchio (dal siciliano, piccola Stromboli) è una piccola isola vulcanica delle Isole Eolie

 


Un piccolo isolotto vulcanico, sito a circa un miglio da Stromboli, rappresenta il punto più settentrionale di tutta la regione siciliana. 

L'isola è caratterizzata da ripide scogliere a picco sul mare, ed è totalmente priva di acqua e di terreno coltivabile, pertanto non adatta ad essere abitata. Ospita però due specie (una animale, l'altra vegetale) in via di estinzione. 

Strombolicchio è inoltre un antico vulcano, le cui origini sono datate intorno a 200.000 anni fa. Esso costituisce la prima fase nell'evoluzione geologica dell'intero complesso vulcanico di Stromboli. Costituita da rocce di basalto, andesite ed augite, Strombolicchio è in effetti ciò che rimane dell’antico edificio vulcanico di Stromboli.

Una leggenda eoliana racconta che l’isolotto sia stato il tappo dello Stromboli che durante una violenta eruzione fu lanciato in mare. È inoltre sede di un faro alimentato ad energia solare. Nel 1920 iniziarono i lavori per la costruzione del faro ad energia solare, fu inoltre costruita una scalinata di 200 scalini d’accesso che conduce al faro. Nel 1991 lo Strombolicchio venne dichiarato riserva naturale integrale per il suo estremo interesse naturalistico, impedendo così lo sbarco dei turisti sull’isolotto. 

E' possibile vederlo e fotografarlo solo dalle barche che fanno il giro delle Isole Eolie.

+Turismo