+Turismo

Non molto lontano da Venezia, a metà strada tra Trieste e la serenissima c’è un piccola cittadina di cui è impossibile non innamorarsi. 


Vi si accede passando da una delle tre porte medievali (San Gottardo, Sant'Agnese e San Giovanni.) rimaste che anticamente consentivano di entrare e uscire da Portogruaro completamente cinta dalle mura.
Portogruaro è un comune veneto chiamato anche la Piccola Venezia perché costruita a sua immagine e somiglianza. Indissolubile è il suo legame con l’acqua…
Portogruaro sorge sulle rive del Lemene, il fiume che ha fatto la fortuna di questa cittadina, perché navigabile e percorso, quindi, da imbarcazioni cariche di legna e vino che viaggiavano verso la Serenissima per rifornirla. La zona è famosa anche per i suoi vini, i vini della zona DOC Lison-Pramaggiore, detti anche vini dei Dogi: Refosco, Verduzzo ma anche Cabernet e Merlot. Insieme alle viti,distese di campi di mais colorano il paesaggio di questa zona.

Lungo il fiume

Il fiume Lemene è navigabile. Esistono diverse barche a noleggio che fanno tour e navigano il fiume. Questo permette di vedere gli splendidi panorami che questa zona riserva: si passa dalle campagne con le montagne del Cansiglio e di Pian Cavallo in lontananza e si arriva a Concordia Sagittaria, città di epoca romana che fu sepolta dal fango durante l'alluvione del 589 d.C., dalla quale proviene la maggior parte dei reperti che si trovano ora nel Museo Archeologico di Portogruaro, uno dei più ricchi del Veneto.

Cicloturismo

Portogruaro e i suoi dintorni offrono una serie di interessanti itinerari da scoprire in bicicletta. Uno dei percorsi più suggestivi è il GIRALEMENE, una recentissima ciclovia realizzata lungo il Lemene che tocca numerosi siti d’interesse. In bicicletta potete seguire le vie d’acqua per chilometri e chilometri e perdervi in questi paesaggi incantevoli e poco conosciuti. Le tappe più interessanti sul percorso sono:

  • Fontane del Venchiaredo: un vero e proprio simbolo delle genti del territorio. E' stata cantata e celebrata da autori come Ippolito Nievo e da Pier Paolo Pasolini
  • Il romantico Borgo Castello, che è annoverato tra i borghi più belli d’Italia.
  • Alvisopoli, un piccolo borgo sorto tra il XVIII e il XIX secolo ad opera del nobile veneziano Alvise Mocenigo che desiderava realizzare una città autosufficiente.
  • Concordia Sagittaria dove potete temporaneamente parcheggiare le vostre biciclette per una visita alla Basilica e ai resti di quella paleocristiana. Accanto alla Basilica sorge il magnifico Battistero.

Consigli su alloggi?

Dormire a Portogruaro alle porte di Venezia sarà un'emozione indimenticabile fatta di un susseguirsi di suggestivi scenari, colori e profumi veneti. Noi vi consigliamo l’ Hotel Spessotto. Partendo dall’hotel potrete esplorare i dintorni di Venezia e tutto il territorio del Veneto Orientale. Dall'Hotel Spessotto potrete quindi comodamente conoscere tutte le anime del Veneto, quella storica, quella architettonica, quella naturalistica, ma soprattutto la generosità ed ospitalità della sua gente. La posizione strategica dell’Hotel vicino a Venezia è un elemento rilevante e un'opportunità straordinaria per chi non vuole farsi sfuggire un'escursione anche nella magica città sull'acqua. L’hotel rappresenta un comodissimo punto di partenza anche in bicicletta alla scoperta della ciclovia. L’Hotel Spessotto offre ai suoi ospiti a un comodo servizio gratuito di noleggio bici. Basterà chiedere in Reception.

Ti abbiamo convinto? Si parte?

+Turismo