+Turismo

A partire da domenica 28 giugno in Marmolada, luogo simbolo dei cruenti scontri tra l’esercito italiano e quello austro-ungarico, si potrà visitare il nuovo museo Marmolada Grande Guerra situato al centro della Zona Monumentale Sacra nella stazione di Serauta a quota 3000 metrifacilmente accessibile a tutti utilizzando la funivia della Marmolada che parte da località Malga Ciapela.


Lo spazio espositivo sarà di circa 300 metri quadri e, grazie ad un percorso interattivo e multisensoriale, consentirà di immedesimarsi in modo estremamente realistico nelle situazioni estreme vissute dai soldati a oltre 3000 metri di quota tra neve, gelo, valanghe, grandi sacrifici e immensa fatica.


L'obiettivo dei curatori del museo Marmolada Grande Guerra è infatti quello di tramandare la memoria, far rivivere e comprendere le difficoltà di una guerra combattuta non solo tra uomini, ma anche tra questi e le insidie dell’alta montagna, attraverso un allestimento strutturale e grafico di grande impatto emotivo e un approccio narrativo esperienziale che racconta la guerra sulla Marmolada valorizzando l’aspetto umano. Un vero e proprio punto di riferimento a livello internazionale per ricercatori, storici, appassionati di montagna, studenti, famiglie e operatori turistici.

Vicino al museo ci sarà un ampio ristorante-self service con vista panoramica sulle Dolomiti e 120 posti a sedere, mentre poco più su, alla stazione di Punta Rocca (3265 m) meritano una visita la terrazza panoramica e la grotta-capella con la statua della Madonna consacrata da S.S. Papa Giovanni Paolo II

+Turismo