+Turismo

Tutti i segnali bioelettrici che viaggiano dal cervello alle singole cellule passano attraverso quell’elaborato sistema di micro corsi d’acqua cellulare che è il sistema nervoso centrale.


Se la parte fluida dei nostri nervi si disidrata, oppure viene contaminata da elementi chimici sintetici o da metalli pesanti (piombo, mercurio, etc.), i segnali possono arrivare distorti.
Non è un caso che sempre più gli esperti credono che la distorsione di questi segnali possa essere all’origine di molte malattie degenerative, neurologiche e psichiche come il cosiddetto disordine da Deficit dell’Attenzione, la Sindrome da Affaticamento cronico, l’ansia, la depressione e l’Alzheimer.

Considerando il ruolo chiave che l’acqua gioca all’interno del funzionamento di cervello e sistema nervoso, la sua purezza è un punto cruciale per una longevità salutare. Lo stesso dicasi per la digestione. In termini scientifici la scomposizione dei macronutrienti – soprattutto carboidrati e proteine – si chiama “idrolisi”, cioè “scomposizione per mezzo dell’acqua”. Se l’acqua non è delle migliori, non solo l’assorbimento dei nutrienti verrà compromesso da un solvente inadatto, ma sarà anche contaminato da fattori inquinanti.

Pertanto l'acqua è un ottimo elemento per disintossicarsi! Il livello di intossicazione è il primo fattore da controllare per garantirsi una salute a lungo termine. Come?
Mangiando cibi ricchi di fibre, imparando a respirare in modo completo (diaframmatico e addominale), ma soprattutto bevendo acqua pura e viva. Fino ad un certo punto, più pura è l’acqua che introduciamo nel nostro organismo, più ci disintossichiamo.
Ma l'acqua è da considerarsi anche un alimento per perdere peso! Spesso scambiamo il senso di sete per senso di fame: cioè … abbiamo sete, ma al posto di bere .. mangiamo!! Il fegato, inoltre, usa l’acqua per metabolizzare (cioè utilizzare a scopi metabolici) i grassi che ingeriamo. Se beviamo poco, i reni funzioneranno male ed il fegato non riuscirà a concentrarsi sull’utilizzo dei grassi perché deve fare anche parte del lavoro dei reni…
Per tutti questi motivi bere la giusta quantità di acqua riattiva il nostro metabolismo e di conseguenza rimaniamo in linea!!
Quindi l'acqua serve per digerire e assorbire i nutrienti. L’acqua, come abbiamo visto, aiuta dunque a controllare l’appetito e a migliorare la digestione.
E quando beviamo poco aumenta anche la tanto temuta ritenzione idrica, problema che fa impazzire le signore: quello che succede quando non ti idrati è che il corpo trattiene l’acqua per paura di restare senza!
E quest’acqua – accumulata al di fuori delle cellule – può creare gonfiori localizzati, fastidi ed inestetismi (per esempio a livello cutaneo). La disidratazione dunque rallenta il metabolismo, affatica la digestione, diminuisce la sensazione di sazietà, riduce il vantaggio dell’attività fisica.
Per evitare tutto ciò bisogna bere con regolarità durante la giornata (poco e spesso, piuttosto che tanto e raramente) acqua giusta, a temperatura ambiente o leggermente fresca, senza aspettare il tradizionale segnale di sete della bocca asciutta.

Come imparare a bere?

Questa sì che è un’altra bella domanda! Iniziamo gradatamente con l’obiettivo di bere ogni giorno: 2 bicchieri a digiuno (o una tazza da colazione da 300 ml, calda o almeno tiepida), 1 bicchiere a meta mattina e 1 a meta pomeriggio, infine 1 altro bicchiere 30 minuti prima dei due pasti principali.

Di seguito, la tabella riassuntiva per iniziare a bere senza sforzo 6 bicchieri d’acqua al giorno:

  • Sveglia > 2 bicchieri (tiepida o calda)
  • Metà mattina > 1 bicchiere
  • 30 minuti circa prima del pranzo > 1 bicchiere
  • Metà pomeriggio > 1 bicchiere
  • 30 minuti circa prima della cena > 1 bicchiere

Perché mezz’ora prima di pranzo e cena? Perché se è vero che dobbiamo bere tanto, dovremmo concentrare le nostre salutari bevute fuori dai pasti (fino a 30’ prima e da 2 ore in poi dopo), in modo da non annacquare i succhi gastrici. L’unica eccezione può essere una tisana calda digestiva 30-45 minuti dopo il pasto. Ma attenzione: c’è acqua e acqua …

 

Scopri il sistema per il Trattamento dell’Acqua eSpring

Rimuove il 99,99% dei batteri portatori di malattie; più di 160 agenti contaminanti tra cui oltre 140 contaminanti potenzialmente dannosi per la salute.

 

 

+Turismo