+Turismo

Le anche sono articolazioni fondamentali, che collegano il centro del corpo alle gambe, situate dove si trova la muscolatura più potente. Come trovare la massima libertà per potenziare le prestazioni atletiche e artistiche? 


Le anche sono fondamentali e collegano il nostro centro agli arti inferiori. Sono tra le articolazioni più sollecitate, perché coinvolte nella maggior parte dei movimenti (camminare, salire le scale, correre, stare in piedi…). Fondamentale diventano la loro forza e libertà di movimento nelle performances sportive e nelle discipline artistiche. Hanno la particolarità di essere molto profonde e quindi irraggiungibili al tatto. Di conseguenza si possono sentire soltanto attraverso un lavoro di consapevolezza somatica come il Metodo Feldenkrais. Per poter individuare la testa del femore nell’acetabolo, è bene iniziare con movimenti piccoli e lenti, così da poter sentire anche la differenza tra l’articolazione destra e la sinistra (i nostri due lati si muovono sempre in modo differente). Via via che si chiarisce l’autoimmagine a livello corticale, diventerà più facile sentire il movimento e le spinte delle anche in movimenti più ampi e rapidi. L’obiettivo è quello di acquisire la massima libertà possibile delle articolazioni nel loro range di mobilità, senza dolore e senza creare danni a muscoli, tendini, legamenti. Grazie alla libertà delle articolazioni, gli arti possono esplorare l’intera gamma di movimento e diventare più leggeri e potenti al tempo stesso. SmartFitness è il programma di MovimentoSano che permette al cervello di migliorare i comandi alla muscolatura grazie a un lavoro di consapevolezza somatica secondo il Metodo Feldenkrais e i principi della neuroplasticità.Puoi scaricare gratuitamente la guida SmartFitness.

Hip Mobility 1

Hip Mobility 2

 

+Turismo