+Turismo

Guida per viaggiatori attenti, e autoironici, per scoprire una Venezia che non avete mai visto prima. Circa 30 anni di esperienza di un Milanese che Venezia la ama più di ogni altra, e tanti spunti sui lati meno nascosti di Venezia.. e un piccolo video...


Il nostro luogo del cuore, la città che più amiamo e che abbiamo visitato più spesso: Venezia. Ci piace raccontarla andando a cercare i lati più nascosti, meno noti e visitati di questa perla.

E’ così che abbiamo iniziato a mettere insieme la montagna di consigli, idee ed angolini nascosti che abbiamo scoperto in quasi 10 anni di viaggi a Venezia e li abbiamo trasformati in una guida per turisti responsabili e rispettosi di Venezia. 

Che siate interessati a fare un po’ di attività fisica con del trekking urbano, che vogliate mangiare del cibo tipico e neanche troppo costoso (il pane e baccalà è assolutamente da provare!), o ammirare scorci unici nel suo genere camminando in una città che in Italia non può certo esser comparata ad altre per morfologia e tipologia…siete nel posto giusto!

Venezia anzi può proprio aiutarvi non solo a staccare dalla frenesia a cui potreste esser abituati, ma può darvi un assaggio di quello che significa vivere e far turismo slow…buone pratiche di viaggio e di orientamento in una città che oltre ad esser a misura d’uomo richiede per forza di cose più attenzione nei gesti, nei passi e nei comportamenti… (a meno che non vogliate cadere in un canale!)

Scherzi a parte girare a Venezia vi potrebbe far sentire come un vero flâneuer (o flâneuse per la controparte femminile) ottocentesca per cui la lentezza e la volontà di perdersi nella città sono al primo posto…anche perché molto spesso qui il gps, ahimé non funziona bene e questo non glielo si può rimproverare alla bella città, data la sua posizione!

Vedendo il positivo questo vi porterà a cimentarvi per davvero con senso dell’orientamento ed anche una bella carta turistica per girare a piedi la città…una bella esperienza con cui poter staccare dalla tecnologia! Conoscere nuovi scorci sarà un gioco da ragazzi! Ma non preoccupatevi Venezia è dotata di molte indicazioni e cartelli soprattutto nelle zone principali …a voi spetta l’esser turisti che viaggiano leggero, smart e green!

Viaggiando leggero infatti potrete maggiormente godervi la città, specialmente se il soggiorno sarà di al massimo due giorni o poco più! E l’esser leggeri riguarda anche in ciò che si produce, perché se proprio non si riesce a ridurre la propria spazzatura, la propria impronta ecologica per lo meno dovrà essere più leggera! Farete un grande favore alla città, al comune e alla popolazione locale, se anziché usufruire dei cestini del posto…la conserverete sì...proprio nello zaino! 

Lo so può risultare molto strano, ma se volete provare ad esser in toto un eco-turista provate ad immaginarvi come uno di quei visitatori che in isole remote e con visite molto limitate, per ridurre il proprio l’impatto ambientale, si porta la spazzatura a casa propria! 

L’essere educati e smart riguarda anche il perdersi, evitando però di scontrarsi coi locali!

Sicuramente non sono da scambiare con il paesaggio...Girarci intorno a Venezia non troppo indifferenti ai suoi abitanti…oltre che avere buone maniere, e chiedere sempre se poter far loro delle foto, farci quattro chiacchiere in aggiunta alle classiche informazioni turistiche, può far sempre piacere! 

E può far bene ascoltare l’accento veneziano…di cui ci si potrebbe innamorare…direi che non è anche questa poca roba!

Perciò goditevi Venezia nel suo splendore, nella sua ricchezza storico-culturale, nella sua variegata offerta enogastronomica…ma siate sempre turisti consapevole!

 

 

+Turismo