+Turismo

Nel Canton Ticino c’è un trekking ad anello di media difficoltà che si chiude in corrispondenza di una cascata impressionante, con 60 metri di salto e tanta acqua tutta da nuotare. Lo sapevi?


La Svizzera ha riaperto le sue frontiere! Dal 15 giugno gli Italiani possono attraversare il confine e scorrazzare liberamente per il paese elvetico!   

Allora, se siete alla ricerca di una giornata piena, tra trekking, cultura e wild swimming, ecco l’itinerario che fa per voi!

In realtà la cascata è raggiungibile anche con 5 minuti di semplice cammino, ma noi abbiamo trovato l'accoppiata davvero vincente e abbiamo immortalato questa meraviglia della natura qui!

Ma andiamo con ordine.

L’itinerario, di circa 4 ore e 8,5 km, e di dislivello pari a circa 830 m, si snoda su secolari boschi, passaggi scavati nella roccia, cappelle votive affrescate e tipici rustici in sasso. Di media difficoltà, è faticosa nel primo tratto, con una salita lunga, ma abbastanza dolce e regolare, divenendo poi più piacevole e rilassante.

Si attraversa un ponte romanico che sembra aggrapparsi con tenacia alla montagna per non cadere nella gola sottostante dove scorre un torrente dalle acque impetuose.

Ponte romanico

Ponte romanico

 

All'inizio dell’itinerario una cappella di montagna è circondata da un vigneto curiosamente in bilico su una montagna, proprio dove questa digrada verticalmente a creare l'imponente salto della cascata mozzafiato.

Cascata, cappella e vitigno 

Cascata, cappella e vigneto

 

La cappella, che offre una vista mozzafiato sulla sottostante valle, è visitabile e dedicata alla Vergine Maria. Presenta  affreschi di pregio raffiguranti principalmente santi, uno dei quali risalirebbe alla fine del XV secolo ed è stato oggetto di un recente restauro. Particolarmente curioso, sopra l'arcata, è l'affresco che raffigura un Cristo a tre teste, considerata una rappresentazione blasfema.

Cappella di montagna

 

Cappella di montagna

 

Dopo il trekking ricaricate le pile raggiungendo la cascata, vi aspetta una vera e propria perla di  wild swimming: è un posto davvero esaltante, una piscina grande e profonda fino a 8 m, dominata da una serie di vertiginosi salti dell’acqua, tra cui quello più alto di 60 m, da cui, è stato peraltro conquistato il record mondiale del tuffo più alto.

La Cascata Mozzafiato

 

La Cascata Mozzafiato

 

La potenza della cascata diffonde nei dintorni una quantità tale di acqua vaporizzata, da offrirvi uno spettacolare arcobaleno permanente. La gente si accomoda sui massi lisci che circondano la cascata. Fate attenzione, soprattutto se con bambini, quando camminate sui massi lisci e scoscesi, perché potrebbero essere umidi e scivolosi.

In uno dei salti inferiori di questa meraviglia della natura c’è un posto ideale per un picnic in grande stile, e in generale più comodo: troverete qui tanti massi lisci dove rosolarvi al sole, ma anche una spiaggetta in ombra tutto il giorno. La piscina naturale è qui larga e poco profonda ma con punte di 1,8 m. Troverete, poco più in alto, una più piccola piscina, ben più profonda e ideale per scatenarsi in una gara di tuffi, in corrispondenza di una bella cascata.


Il piccolo salto
 

Il piccolo salto

 

Giornata già piuttosto piena no?

Ma se avete ancora frecce nel vostro arco, sparatele visitando una vicina chiesetta tradizionale di montagna e la sua serie di affreschi cinquecenteschi che non ti aspetti.

Chiesetta tradizionale e ciclo di affreschi cinquecenteschi 

By Romano1246 - Own work, CC BY-SA 3.0

 

Scopri questa avventura su weBeach - Cascata Mozzafiato!

Questo itinerario fa parte anche di weBeach - Canton Ticino e Alto Piemonte, che comprende 35 meravigliose spiagge di torrente!

+Turismo