+Turismo

Da Sabato 17 a Domenica 18 ottobre 2020.


A Merano, il 17 e 18 ottobre, si svolgeranno delle iniziative autunnali che richiameranno la cultura, la tradizione e il ringraziamento per i doni del raccolto. Si svolgerà anche una versione riveduta (senza la tradizionale sfilata dei carri allegorici) della Festa dell’Uva

La cultura delle bande musicali in Alto Adige è molto radicata; ci sono infatti oltre 9.000 musicisti impegnati in bande locali. Domenica 18 Ottobre - dalle ore 10 alle 16 - si esibiranno alcune di esse sulla Terrazza del Kurhaus.

Sabato e domenica saranno posizionati nelle piazze più importanti della città i carri più significativi dal punto di vista storico e anche la statua di Sissi, nel Parco Elisabetta, sarà decorata con addobbi autunnali. In Piazza Terme la FARMER URBAN GALLERY, della rinomata Birreria FORST, metterà in mostra delle fotografie che rappresentano il rapporto tra uomo e animale e la gratitudine verso questo connubio. Inoltre, coppie in costumi tradizionale e i saltari Saltner* potranno essere ammirati in centro città e lungo la Passeggiata del Kurhaus. 

*IL SALTARO: Fino al 1960 circa, il saltaro era la persona che difendeva l’uva matura dai ladri. Portava addosso code di volpe e collane fatte di denti di animali, monete benedette e crocifissi. Le piume colorate sul suo cappello dovevano spaventare persone e animali.

Lo jodel, invece, è un canto tipico dell’area tedesca alpina e si caratterizza per il passaggio improvviso dalla normale emissione della voce al falsetto, in una successione di combinazioni di vocali e di consonanti prive di significato.

Il 17 ottobre, durante il weekend della Festa dell'Uva, si svolgerà la Passeggiata jodel in città con il Duo HuJA (Heidi Clementi & Brigitte Knapp); tradizione & cultura saranno trasmesse attraverso il canto e il suono, questo il senso dell’iniziativa.

Nei luoghi storicamente e acusticamente interessanti della città, i partecipanti saranno invitati a cantare insieme lo jodel e a godere di questa speciale miscela tra cantare insieme e ascoltare in modo attento. Tra una canzone e l'altra saranno date informazioni e raccontate storie sulla Chiesa di Santo Spirito, la Chiesa Evangelica e il chiostro dell'originario Monastero delle Clarisse, vicino a piazza del Grano. Durata: ca. 3 ore, € 25.

Punto d'incontro: alle ore 13:45 davanti all'Azienda di Soggiorno, Corso Libertà 45.

È richiesta la prenotazione entro il 16 ottobre (+39 0473 272000 – [email protected]).

Sabato, alle ore 11 e alle ore 14Cultura del vino Meranese con la Masterclass: Nature.

Masterclass Nature include una visita guidata lungo la passeggiata Tappeiner e i vitigni, alla scoperta della viticultura e della produzione del vino. A seguire, degustazione guidata dei vini della Cantina Merano. Il costo è di € 20,00 a persona – è richiesta iscrizione presso l’ufficio informazioni dell’Azienda di Soggiorno (corso Libertà 45). Importante: si consiglia di indossare scarpe adatte per una camminata sullo sterrato, nei vitigni.

Sabato e domenica, alle ore 11 e alle ore 14Cultura del vino Meranese con la Masterclass: Classic.

Masterclass Classic include una visita guidata all’insegna della cultura del vino nel Kurhaus, il palazzo simbolo della città, di norma non accessibile al di fuori di manifestazioni. A seguire una degustazione guidata di vini pregiati e selezionati appositamente da Helmuth Köcher – the WineHunter – patron del MeranoWineFestival. Il costo è di € 20,00 a persona – è richiesta l’iscrizione all’ufficio informazioni dell’Azienda di Soggiorno (corso Libertà 45).

Inoltre, i vari ristoranti del centro provvederanno alle delizie del palato con specialità gastronomiche autunnali e tavoli decorati a festa.

Il Mercato Meranese con la sua ricca offerta di prodotti altoatesini naturali e artigianali avrà luogo sabato e domenica dalle ore 9 alle 17, in Corso Libertà superiore e Piazza delle Rena.

Infine, una novità golosa…MerKur, Pane, amore & genuinità, a Merano

Un dolce omaggio alla tradizione centenaria della cura dell’uva di Merano, prodotto con i migliori ingredienti locali: è il pane dolce MerKur ideato per la Festa dell’Uva. Nasce da una collaborazione fra l’Azienda di Soggiorno e gli studenti della scuola professionale Marie Curie: il pane dolce, a forma di grappolo, contiene l’autentica uva curativa meranese così da creare un ponte fra la storia della località di cura e il suo presente, fra la moderna scienza dell’alimentazione e la tradizione culinaria.

+Turismo