+Turismo

Apertura straordinaria della sterrata di accesso all'alpeggio di Valmeriana (1800 m). Passeggiata guidata al santuario astronomico
delle ruote cosmiche della Val Mariana e della cava di pietra ollare di epoca romana. Visita della grotta delle tre bocche. Pranzo al sacco e rientro nel pomeriggio in tempo per l'arrivo del Giro d'Italia a Courmayeur.


L'AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche) in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Pontey, nell'ambito della 4a edizione delle Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche organizza per sabato 25 maggio una visita guidata gratuita al santuario astronomico delle ruote cosmiche della Val Mariana e alle cave di macine della Valmeriana. Un modo originale per onorare la tappa valdostana del Giro d'Italia.

"Ricordo gli anni in cui questa antica cava di macine nascosta in una bellissima foresta di pini uncinati era frequentata solo da cercatori di funghi e dai pochi conoscitori del sito." dice Lorena, "poi grazie all'impegno di Saverio Bois di Pontey, l'autore del romanzo Ruvic la guida di Annibale e di suo fratello Giovanni profondo conoscitore del sito, sono sempre più numerosi i turisti che affrontano le due ore di camminata nel bosco per raggiungere questo posto così speciale. Mario Catalano gli ha dedicato un corposo volume."

Il 25 maggio, per consentire anche alle persone meno allenate di raggiungere il sentiero delle macine sarà eccezionalmente aperta la strada sterrata di Valmeriana. Solo per gli iscritti alla visita guidata. Ritrovo alle 8:30 precise al parcheggio del municipio di Pontey."

"Per ridurre l'impatto antropico cercheremo di ridurre il più possibile il numero complessivo della auto sulla sterrata" dice la guida AIGAE Gian Mario Navillod "Ho visto spesso nascere delle belle amicizie su di un tratto di strada condiviso, spostarsi in quattro su un'auto invece di salire ognuno con la propria permette di ridurre considerevolmente le emissioni di gas serra, la terra ce ne sarà grata.

Il sito della Valmeriana vale il viaggio, vi sono pochi altri luoghi in Valle d'Aosta dove l'aspetto naturalistico tocca così in profondità le emozioni dell'uomo. Accarezzare una pietra che si incide con le unghie, scoprire da dove arrivano le macine trovate negli scavi di Aosta romana, immaginare il lavoro dei cavatori che hanno permesso alle macine di raggiungere Fidenza, una delle tappe della Via Francigena, permette in poche ore di fare un viaggio nel tempo di circa 2000 anni. Cammineremo su un sentiero frutto degli interventi di valorizzazione pianificati in questi anni dall'Amministrazione comunale che è stato realizzato con il contributo dell'Unione Europea, toccheremo anche il Grand Fourneau, uno dei più antichi altiforni della Valle d'Aosta."

Il 25 maggio sarà l'occasione per provare uno stile di vita più divertente e sostenibile: condividere l'uso delle auto e camminare alla scoperta di uno degli angoli più suggestivi delle Valle d'Aosta. Al termine della visita guidata pausa pic-nic (non compreso) all'Alpe Valmeriana e rientro a valle per l'apertura straordinaria della mostra fotografica "Scattando la Valmeriana" dove sono esposte le fotografia vincitrici del concorso e della mostra "Vita contandina d'Antan e Pontey il paese nel presepe" di Serafino Servodidio.

Prenotazione anticipata obbligatoria entro le 18:30 del 24 maggio al numero 370 100 35 18 oppure a info@navillod.it.

Dislivello totale circa 200 metri, vi sono alcuni tratti di sentiero ripido ed esposto, si consiglia di indossare scarpe da trekking, maglietta traspirante, pile, giacca vento e berretto per ripararsi dall'aria fresca dell'alta montagna, senza dimenticare bastoncini, pila e macchina fotografica, il pranzo al sacco e almeno 1 litro d'acqua.

+Turismo