+Turismo

Il celebre romanzo di Umberto Eco dalle fosche tinte medievali in realtà non c’entra nulla con la leggerezza e i colori di questi giorni che a Portorose si inebriano dei profumi avvolgenti di questo fiore e delle sue variegate sfumature dal rosso vermiglio ai rosa intensi.


Dal 2 al 6 giugno Portorose, cittadina il cui nome sembra derivi proprio da questo fiore, celebra la bellezza della rosa con una serie di manifestazioni dedicate, appunto, al simbolo della città dei ioni negativi: la rosa. La festa vedrà la presenza di produttori di rose e venditori di fiori e piante con una selezione di Rose Portorose e di altre bellissime produzioni “verdi". I bambini potranno partecipare a divertenti laboratori creativi e per grandi e piccini sarà organizzata anche una visita guidata dei parchi di Portorose.

Negli alberghi LifeClass Portorose e nelle Terme Portorož anche l’offerta benessere (valida dal 27. 5. al 4. 6.) si declina al “rosa” creando momenti di piacevole relax fra bagni rigeneranti immersi nei petali e rituali in cui la rosa è l’assoluta protagonista, tutti, per l’occasione, disponibili a prezzi scontati, motivo in più per non farseli sfuggire. Dopo il bagno si potrà preparare il corpo all’estate con un massaggio esfoliante alle rose. Chi preferisce dedicarsi al viso avrà possibilità di scegliere un trattamento idratante alle rose oppure per viso e corpo è disponibile il rituale con le rose per un’idratazione intensiva e un sicuro effetto ringiovanente. E per concludere un massaggio avvolgente e rilassante con olii eterici di Rosa. Come se non bastasse uno sconto del 20 % su tutti prodotti della linea Rosa Valcena, per chi vorrà portarsi a casa il profumo e i benefici intensa di questa vacanza speciale.

Tante valenze simboliche della rosa affondano in epoche arcane. Nella cultura classica la rosa era l’equivalente occidentale simbolico del fiore di loto orientale con i suoi significati esoterici legati alla ruota, per gli egizi invece è il fiore consacrato ad Iside come simbolo di rinascita e di madre natura, così come diventa fiore sacro di Afrodite dea dell’amore e dell’eros nell’olimpo greco e poi romano.  La rosa bianca indica la purezza ed è simbolo della Vergine Maria, tanto che in alcune liturgie viene invocata come “Rosa tra le rose”. Nel Medioevo la rosa diventa un talismano contro ogni male, le vengono attribuite proprietà taumaturgiche contro l’ansia e depurative, i petali di rosa vengono usati per depurare l’aria e per disinfettare gli indumenti.

+Turismo