+Turismo

Continuano le interessanti escursioni di Horsewatching sulle tracce dei cavalli selvaggi dell’Aveto. 
 


Nell'area del Parco Naturale Regionale dell’Aveto, in Liguria, tra pascoli e faggete, vive un branco di cavalli selvaggi composto da una quarantina di capi. Eredi di un piccolo gruppo, il cui proprietario morì una quindicina di anni fa, sono sopravvissuti adattandosi alla perfezione alla vita in natura. L’incontro con i cavalli di razza bardigiana, che da decenni trascorrono le estati in alpeggio, ha permesso la riproduzione e la nascita di nuove famiglie che, nell’ultimodecennio, non hanno mai avuto rapporti con l’uomo. 

IL LORO COMPORTAMENTO in natura è del tutto comparabile a quello dei Mustang delle praterie americane e dei cavalli di Przewalski della Mongolia. Lo studio del comportamento dei cavalli in branco è oggetto di interesse sempre crescente, e non c’è modo migliore per comprendere l’etologia equina dell’osservazione in natura. 

UNA RISORSA NATURALISTICA UNICA Questo branco si auto gestisce durante tutte le stagioni, seguendo gli insegnamenti impartiti da madre natura, e rappresenta pertanto una risorsa unica in Italia, anche per il rapporto con l’ambiente e la conservazione dell’habitat.

Eventi

Nel mese di agosto, il 20 agosto esattamente, ci sarà un’escursione speciale che vede impegnati Evelina Isola, naturalista , guida ambientale e referente scientifico del Progetto I cavalli selvaggi dell’Aveto Wild horsewatching, e il fotografo naturalista genovese Paolo Rossi.

L’escursione , unica per il 2017, si svolgerà nell’area limitrofa al Parco Naturale dell’Aveto, in Liguria, dove cavalli selvaggi e lupi vivono lottando per la sopravvivenza, seguendo le regole della natura, scontrandosi spesso con le esigenze umane.  

+Turismo