+Turismo

24 anni di Giornate FAI di Primavera, L'Italia si trasforma. Il 19 e 20 marzo in 380 città.


Il weekend tutto italiano delle Giornate FAI di Primavera, da ormai ventiquattro anni non assomiglia a nessun altro fine settimana. Le strade si riempiono di persone che condividono un obiettivo: trascorrere del tempo libero di qualità, visitando luoghi mai visti aperti eccezionalmente dalle Delegazioni FAI. Chiese, ville e palazzi. Giardini, castelli e aree naturali. Archivi storici, musei e scali ferroviari. Sono più di 900 le aperture straordinarie in programma per la 24° edizione delle Giornate FAI di Primavera. 

La Delegazione di Udine del FAI in collaborazione con l'Ufficio IAT e l'Amministrazione Comunale di Gemona del Friuli organizzano per il 19 e 20 marzo le "Giornate FAI di Primavera"

Sarà l'occasione per visitare alcuni siti turistico-culturali che solitamente, per svariati motivi, non sono sempre accessibili al pubblico. In particolare, si prevede l'apertura dei seguenti siti:
- LAPIDARIO DEL DUOMO DI SANTA MARIA ASSUNTA; 
- DUOMO DI SANTA MARIA ASSUNTA; 
- CHIESA DI SANTA MARIA DEL FOSSALE; 
- LAB TERREMOTO - Laboratorio Didattico sul Terremoto; 
- CONVENTO DI SANTA MARIA DEGLI ANGELI; 
- CONVENTO DI SANT'ANTONIO DA PADOVA. 

Tutti i siti saranno visitabili nelle due giornate con i seguenti orari: 10.00-13.00 / 14.30-18.00, fatta eccezione per il Duomo che sarà visitabile solo nella giornata di sabato 19 marzo.

+Turismo