+Turismo

Promuovere e mettere in rete le tante opportunità di visita e di attività “green” praticabili nelle aree protette del territorio lariano facendole conoscere ed apprezzare nella loro varietà e numerosità.


È questo l’obiettivo di “Lake Como is green” la guida tematica promossa dalla Camera di Commercio di Como in collaborazione con la Provincia di Como al termine di un percorso di mappatura e raccolta informazioni delle “aree verdi” protette. Guida che è stata presentata questa mattina, mercoledì, presso la Villa Sormani a Lurago d’Erba.

La provincia di Como, infatti, grazie alla presenza di una rete consolidata di parchi, riserve e foreste regionali che contribuiscono a mantenere alta la naturalità del territorio, ha tutte le potenzialità per proporsi come meta ideale non solo per chi desidera soggiornare sulle sponde del lago, ma anche per chi è alla ricerca di benessere, relax e attività sportive all’aria aperta in contesti naturali e paesaggistici di grande pregio.

“Lake Como in green” fa parte di un progetto più ampio in cui la Camera di Commercio e la Provincia di Como intendono favorire un più attivo rapporto di collaborazione tra i diversi enti gestori e le strutture ricettive ricomprese all’interno dei perimetri delle aree individuate al fine di implementare attività sempre più attente alla sostenibilità ambientale oltre che a promuovere l’attrattività stessa del territorio lariano.

“Il Lago di Como offre un vasto insieme di offerte turistiche – commenta Andrea Camesasca, componente di Giunta della Camera di Commercio di Como – Viviamo in un territorio pregno di amenità, l’obiettivo di questa guida è fornire sia uno strumento utile per i turisti ma anche uno stimolo a tutti gli operatori affinché si possa aumentare l’offerta di servizi per i turisti”.

La guida presenta le aree verdi tutelate della provincia di Como attraverso nove proposte di itinerari (ciascuno pensato per soggiorni di almeno un week-end) al fine di promuovere il territorio e di invogliare i turisti a visitare i luoghi proposti sostando più a lungo sul territorio.

Le informazioni, raccolte negli scorsi mesi dal settore Turismo in collaborazione con l’ufficio Parchi e Aree protette della Provincia di Como, sono state arricchite ed integrate in chiave “emozionale” oltre che completate con informazioni riguardanti i fornitori dei servizi per le attività da svolgere all’interno delle aree (ad esempio noleggio di biciclette, canoe, servizi guida, etc..).

Sono 23 le aree protette del territorio lariano recensite dalla guida: Brughiera Briantea (PLIS*), Foresta Valle Intelvi, Lago del Segrino, Monte Generoso, Palude di Albate, Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate, Parco Regionale Spina Verde, Parco Valle del Lambro, Riserva Naturale Fontana del Guercio, Riserva Naturale Lago di Montorfano, Riserva Naturale Lago di Piano, Riserva Naturale Pian di Spagna – Lago di Mezzola, Riserva Sasso Malascarpa, Riserva Valle Bova, Riserva Valsolda, Sorgenti del Lura (Parco Locale di Interesse Sovracomunale), Triangolo Lariano, Val Sanagra, Valle Albano, Valle del Dosso, Valle del Lanza Valle del Torrente Lura (Parco Locale di Interesse Sovracomunale), Zocc del Peric.

Ecco le nove le proposte di itinerari, all’interno della guida corredate da fotografie e da descrizioni delle attrazioni turistiche da visitare per ogni area:
Itinerario 1 – Gli incantevoli rifugi degli uccelli migratori: dalla Riserva Naturale Pian di Spagna alla Riserva Naturale Lago di Piano;
Itinerario 2 – Per valli selvagge tra natura e contrabbando: dal Rifugio Menaggio al Rifugio S. Jorio;
Itinerario 3 – Là dove visse l’orso delle caverne: da Schignano a Valsolda;
Itinerario 4 – Foreste prealpine e tesori geologici: da Erba a Canzo;
Itinerario 5 – Specchi d’acqua e antichi mulini: anello Lago di Alserio;
Itinerario 6 – Alla scoperta dei fontanili tra boschi e campi in fiore: Riserva Naturale Fontana del Guercio, Brenna, Cascina S. Ambrogio;
Itinerario 7 – In mezzo scorre… il torrente: Saronno, Cadorago, Cassina Rizzardi, Albiolo;
Itinerario 8 – Il polmone verde di Como: da Montorfano ad Albate;
Itinerario 9 – La natura non ha confini: da Bizzarone ad Appiano Gentile.

La guida è disponibile sul sito a questo link.

 

+Turismo