+Turismo

MANIAGO. Il Carnevale dei ragazzi di Maniago in notturna debutterà il 30 aprile. La data è stata ufficializzata dal comitato organizzatore in seguito a un confronto con l’amministrazione di Andrea Carli e i gruppi mascherati che intendono prendere parte alla manifestazione.


Il programma è ancora da definire, ma i volontari hanno annunciato di essere al lavoro per soddisfare i gusti di tutti e lasciare a bocca aperta i partecipanti. Le sorprese in serbo sono numerose. I dettagli saranno resi noti nelle prossime settimane.

A fine febbraio, dopo l’ennesimo rinvio della sfilata a causa del maltempo, era stato ipotizzato che la 52ª edizione del Carnevale sarebbe potuta andare in scena in una serata estiva. Si era anche pensato di inserire l’evento, che ogni anno è capace di attirare pubblico pure da fuori provincia, all’interno di manifestazioni già in programma, come per esempio Festa del coltello - Fiera di San Giacomo.

Un’ipotesi che stata poi scartata, pure per evitare complicazioni, sovrapposizioni e soprattutto il rischio di vedere dimezzato il pubblico a causa della scelta del periodo estivo. Si è quindi optato per sabato 30 aprile: il via è fissato alle 20. Al vaglio anche la possibilità di organizzare eventi collaterali o comunque iniziative nelle giornate che precedono la manifestazione. Attesi una trentina di carri, nonché maschere e figuranti. Il tema rimarrà invariato: “Maniago tra boschi e castelli incantati”.

Il nuovo programma, come era prevedibile, ha acceso il dibattito: gli scettici non mancano. I sostenitori parlano di un evento originale, che potrebbe aprire la strada a una nuova stagione del Carnevale.

Se l’edizione notturna si rivelasse un successo, infatti, nei prossimi anni si potrebbe pensare di mettere in archivio l’appuntamento pomeridiano. I contrari, invece, nutrono dubbi sulla riuscita, in quanto la manifestazione arriva a tempo scaduto e sarà difficile creare il clima vero del Carnevale. Interrogativi anche sui numeri: il pubblico sarà quello degli anni precedenti? Con l’edizione notturna, si teme pure per la scarsa partecipazione da parte dei bambini. Perdendo questa fetta di pubblico, il Carnevale diventerebbe un evento riservato solamente a ragazzi e adulti.

Inutile, comunque, trarre conclusioni affrettate: ogni anno gli organizzatori sono stati capaci di accontentare tutti e anche per l’edizione 2016 faranno il possibile per centrare l’obiettivo. Per seguire le evoluzioni e le iniziative che saranno messe in cantiere, è possibile consultare la pagina Facebook del Carnevale dei ragazzi, curata dal comitato.

 di Giulia Sacchi - Messaggero Veneto edizione Pordenone 24 marzo 2016

+Turismo