+Turismo


Manifestazione culturale il 6 e 7 agosto promossa dall'archeoclub Aidone-Morgantina che faranno rivivere il sogno di ripopolare le strade del sito archeologico di Morgantino. Gli aspettatori, accolti in piccoli gruppi, asisteranno a brevi drammi classici interpretati da un cast di 200 attori residenti ad Aidone. L'ingresso della manifestazione è gratuito e inizia dalle 18 alle 21,20.

L’Archeoclub Aidone-Morgantina ha ideato e voluto questa manifestazione fin dall’anno 2005 quando venne celebrato il Cinquantesimo anniversario dalla prima campagna di scavo ufficiale nel sito della città di Morgantina, intrapresa dalla missione archeologica americana dell’Università di Princeton – all’epoca diretta da Erik Sjoqvist e Richard Stillwell e più recentemente da Malcolm Bell III e Carla Antonaccio.

La manifestazione è ogni anno molto apprezzata da migliaia di turisti provenienti da tutta l’Italia e da vari Paesi dell’Europa che vogliono immergersi nell’atmosfera sospesa nel tempo che l’antico sito archeologico regala con le sue vestigia.

Gli spettatori, accolti a gruppi, sono guidati lungo il percorso assistendo alle brevi drammatizzazioni ispirate scrupolosamente al patrimonio culturale classico. L’ingresso al sito di Morgantina nelle ore della manifestazione (dalle 18 circa, alle 21.30) è gratuito.

“L’evento ha lo scopo di far conoscere e valorizzare il sito archeologico e rappresenta un fattore per la crescita di consapevolezza dell’immenso patrimonio storico-culturale di Morgantina, nonché per l’incremento del turismo colto – dice il presidente dell’Archeoclub Aidone-Morgantina, Alessandra Mirabella – Lo spettacolo di animazione coinvolge più di duecento cittadini aidonesi come attori-figuranti, alcuni dei quali, in vista dell’importante evento, frequentano un laboratorio teatrale, promosso dalla stessa associazione”.   

+Turismo