+Turismo

Quanto sono green le nostre aziende turistiche? Tanto!


A Luglio, in collaborazione con WWF NaTuRe Turismo responsabile abbiamo reso pubblica e disponibile a tutti gli iscritti un'analisi approfondita del proprio adeguamento alle migliori pratiche green nel settore agrituristico.

La video presentazione del progetto è qui, questi i pre requisiti per accedere all'analisi in 50 punti, questi i punti che l'analisi prende in considerazione.
Questo è il primo passo, sono in preparazione analgohi processi di analisi per il settore del benessere e quello dello sport, onde permettere a tutte le strutture iscritte a PiuTurismo di mettersi alla prova, e dove serve migliorarsi.

Le strutture che superano il test ottengono immediatamente una maggior visibilità sul motore di ricerca, e possono decidere se iscriversi al programma di visibilità che abbiamo studiato per loro. E’ necessario fornire anche una documentazione a supporto, facilmente e direttamente caricabiile sul sito, onde confermare con foto la presenza delle soluzioni e degli impianti che si sono selezionati come presenti durante la compilazione del test.

Oltre a questo le strutture iscritte al circuito I luoghi Nature avranno un box dedicato in home page, nel quale usciranno automaticamente a turno con un cambio di struttura ogni 30 minuti, 

Dopo due mesi di analisi possiamo iniziare a tirare le prime somme rispetto lo stato di salute green delle strutture iscritte a PiuTurismo, e possiamo dire motivatamente che sono in ottima salute.

Delle 2100 strutture turistiche iscritte il campione che poteva profilarsi è di 1724 aziende (426 appartengono ad altri settori del turismo non ancora analizzabili). Di queste 122 si sono profilate e messe alla prova e 86 hanno passato il test al primo colpo. Delle 36 che non hanno passato il test 10 sono solo rimandate a Settembre: con alcuni piccoli accorgimenti e correzzioni alle loro scelte potranno rimettersi alla prova, alzando ancora di più il risultato di successo del 70% della aziende coinvolte nel censimento.

E’ in corso anche la preparazione di una guida tecnica che verrà distribuita in ebook e gratuitamente, che servirà a tutti gli operatori di settore di mettersi a confronto con gli standard e a valutare l’adozione di soluzioni in linea con il protocollo di WWF Turismo Reponsabile, adeguandosi cosi man mano a tutte quelle soluzioni che garantiscono un abbassamento dell’impatto e un contributo a preservare il loro territorio. Ecco anche un grafico che mostra come la maggior parte delle strutture che si è messa in gioco è green :-)

+Turismo