+Turismo

 8 percorsi culturali in compagnia di esperti e archeologi, a cura di Cooperativa Archeologia

 


Otto itinerari guidati alla scoperta delle meraviglie artistiche di Firenze e della Toscana, in compagnia di esperti e archeologi: dal Giardino Torrigiani alla Firenze di Dante e Boccaccio, dalle vie del quartiere di San Frediano alle antiche carceri della città. Sono questi gli appuntamenti per il mese di luglio di “Enjoy Firenze”, il cartellone di percorsi culturali tra storia, arte, panorami e curiosità organizzato da Cooperativa Archeologia (www.enjoyfirenze.it).  Tra le proposte, una passeggiata serale che da via di San Leonardo condurrà al Forte Belvedere per conoscere le vicende storiche del Forte di San Giorgio in Belvedere e fare un tuffo nell’arte contemporanea con la mostra Human, di Antony Gormley, scultore di fama internazionale. Durante il percorso sarà visitata la Chiesa di San Leonardo, antica pieve risalente ai primi secoli dopo il Mille, dove è stato rimontato il pulpito del XII secolo proveniente dalla chiesa di San Pier Scheraggio, dal quale si dice che abbiano parlato Dante e Boccaccio.
 
Si potranno ripercorrere 1500 anni di storia della città a partire dalle varie e articolate stratificazioni che caratterizzano un monumento simbolo come Palazzo Vecchio, reso ancora più affascinante dall’apertura al pubblico del nuovo foyer del teatro romano (5 luglio), e immergersi nella Firenze di Dante e Boccaccio, dalle grandi architetture civili e religiose all’edilizia privata delle case-torri (15 luglio), passeggiare nel quartiere reso celebre dal romanzo di Vasco Pratolini “Le ragazze di San Frediano”, lontano dagli affollati percorsi turistici e dove ancora si respira la fiorentinità più vera (25 luglio), e attraversare il centro storico alla scoperta dei luoghi di detenzione fiorentini, ripercorrendo la loro storia dal medioevo ai giorni nostri, in un itinerario che partirà dai cuniculi sotterranei di Palazzo Vecchio, dove si conservano tracce dell’antico carcere di Bellanda, toccherà antiche torri medievali, e terminerà alle Murate, principale carcere della città fino al 1983 (30 luglio). E ancora, ammirare le straordinarie vedute che, con un colpo d’occhio, consentono di abbracciare la valle dell’Arno e lo spettacolare panorama di Firenze (18 luglio) e il parco all’inglese del Giardino Torrigiani – che per l’occasione aprirà in esclusiva le sue porte – ricco di simboli esoterici legati alla massoneria, nascosto all’interno delle mura della città: sette ettari di vialetti, colline e prati arricchiti da strutture architettoniche di grande interesse artistico (9 luglio).
 
Come d’abitudine ai percorsi fiorentini si affianca una proposta fuori porta, presso il sito archeologico delle Navi Antiche di Pisa (12, 18 e 25 luglio). Nel 1998, durante lavori di scavo per l’ampliamento della Stazione di Pisa S. Rossore, a circa tre metri di profondità emerse un’impressionante serie di relitti di navi: in pochissimi mesi ne furono individuati 16 e, a oggi, lo scavo ha restituito i relitti di almeno 30 imbarcazioni di epoca romana, dalle navi da carico alle piccole imbarcazioni fluviali. Il cantiere di scavo in corso, dopo le prime iniziali necessità di tutela dei relitti, lavora ora sul recupero, consolidamento e restauro di questi preziosi ritrovamenti e del loro carico. Attualmente la visita consiste in un percorso guidato che introduce alla geomorfologia del sito nell’antichità, alla storia del ritrovamento e alle problematiche emerse nelle varie fasi delle campagne di scavo passate; si visitano poi i laboratori di restauro per scoprire da vicino le fasi del lavoro nel momento della visita e il piccolo antiquarium, attiguo ai laboratori di restauro, in cui sono esposti i reperti più notevoli rinvenuti.
 
Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it. 
Per ulteriori informazioni www.enjoyfirenze.it, o scrivere a turismo@archeologia.it.  
 

+Turismo