+Turismo

Durante il nostro ultimo viaggio all’isola d’Elba abbiamo conosciuto due persone speciali. Quasi due eroi… e vi raccontiamo perchè!


Stiamo parlando dei Messaggeri del mare:  Lionel Cardin e Pierluigi Costa,  due amici ma soprattutto due anime impegnate nella solidarietà e nella difesa dell’ambiente, attraverso le loro imprese agonistiche. 
Due uomini speciali che nel loro piccolo cercano di fare qualcosa per il nostro ambiente e diffondo il messaggio di rispetto e amore per la natura.

Vi domanderete come? Nuotano per lunghe distanze in tutte le stagioni per portare all’attenzione del pubblico e dei media i problemi legati alla difesa dell’ambiente e alla solidarietà. Lunghe distanze fatte in ogni stagione. Ci raccontano che si allenano regolarmente ogni giorno dell’anno.
Lionel e Pierluigi compiono le loro traversate sia in estate che in inverno, ed anche in condizioni climatiche estreme. Che ci siano onde,  vento o  neve hanno raggiunto numerosi record. Le loro avventure sono seguite da testate giornalistiche e canali sportivi.
Tra le loro nuotate più importanti ricordiamo la circumnavigazione di Montecristo a nuoto, la traversata Corsica- Elba (da Bastia a Chiessi) o il tratto marino che separa l’Isola di Pianosa dall’Elba.
L’avventura dei Messaggeri del Mare è iniziata nel 2007 come un hobby, ma oggi questa passione li porta a vivere un contatto profondo con la natura e a diffondere questa loro passione ai ragazzi nelle scuole. Infatti proprio questa idea di andare nelle scuole e raccontare la loro storia e avvicinare i ragazzi all’ambiente e alla cura di esso è alla base dei nuovi progetti che stanno portando avanti.
E se gli chiediamo perchè lo fanno ci dicono che il mare li fa sentire in perfetta sintonia con la natura e quello che li circonda, che non potrebbero farne a meno.  Nuotare a lungo li spinge ad una reale consapevolezza e a una umiltà estrema verso quelle che sono le vere energie che esistono in natura.
In queste sfide l’aspetto eccezionale non é tanto il risultato sportivo quanto il rapporto con il mare. Ogni giorno dell’anno, e specialmente in inverno, Lionel e Pierluigi nuotano senza muta in mare aperto, a volte mezz’ora a volte un’ora. In estate, invece, nuotano almeno 3 ore al giorno. Questo esercizio continuo é indispensabile per allenare il corpo all’acqua salata e costituisce la base per affrontare le lunghe traversate. Ci raccontano tutto ciò con la massima tranquillità ma anche dimostrando la loro passione e amore per il mare.
Non potrebbero mai rinuncinarvi, neanche in una giornata di tempo brutto. Il mare è sempre li e li aspetta e anzi in quelle giornate è ancora più bello e affascinante e si entra ancora più in sintonia con esso.
Attraverso il mare, raccontano storie di solidarietà e cercano di far capire l’importanza della natura e dell’ambiente che ci circonda, di quanto il mare o qualsiasi altro componente può darci e va protetto.

E noi non potevamo non conoscerli e parlare di loro! Riportiamo qui il loro messaggio “Il mare ci insegna e noi impariamo, nuotando.
Ore di movimenti sincronizzati e fluidi immersi nel blu, per lasciarci alle spalle, miglio dopo miglio, ciò che è superfluo e pesante. Fino a fonderci e incontrare dentro di noi la calma, la sensazione di meraviglia. 
Nuotiamo per portare avanti cause di giustizia e di equità sociale. Per portare la nostra esperienza ai ragazzi nelle scuole, e condividere con loro gli insegnamenti del mare."- Pierluigi Costa e Lionel Cardin 

E’ stato un piacere conoscerli e continueremo a seguirli. Ammiriamo molto il loro nuovo progetto di portare le loro esperienza nelle scuole. Vediamo che sta andando a gonfie vele e speriamo di incotrarli presto magari durante una delle loro traversate.

+Turismo