+Turismo

Torna il 16 e il 17 gennaio a Bagnaia, frazione di Viterbo, la festa del Sacro Fuoco di Sant'Antonio, uno spettacolo unico che tiene vivo un rito antichissimo.


Torna il 16 e il 17 gennaio a Bagnaia, frazione di Viterbo, la festa del Sacro Fuoco di Sant'Antonio, uno spettacolo unico che tiene vivo un rito antichissimo.

Ogni anno la sera del 16 Gennaio il grande falò di legna prende vita e brucia in piazza XX settembre a Bagnaia, scaldando il freddo inverno. Musica, balli, vin brulé, cibo tipico, la festa "esplode" ancora prima dell'accensione dell'immenso falò. Il rito inizia prima e finisce molto dopo l'evento clou, con giochi popolari, offerte di cibo, tra cui i tipici "cavallucci" dolce del Natale e delle feste nella Tuscia, preparati dalle massaie locali, che si prendono cura dei tanti conpaesani che formano il Comitato Sacro Fuoco di Sant'Antonio (60 persone tra i 18 e i 30 anni) che contribuiscono per giorni interi alla costruzione del grande falò che la sera del 16 verrà incendiato.

Nonostate Sant'Antonio non sia il Patrono di questo piccolo e grazioso borgo, la cerimonia, in ogni sua fase, è molto sentita dagli abitanti che con questa manifestazione, che si ripete in diverse parti d'Italia in cui la notte di Sant'Antonio si celebra in maniera molto simile, si comunica la fine delle festività del Natale per dare il via a quelle carnevalesche.

Da non perdere a Bagnaia una visita a Villa Lante, uno dei più bei giardini d'Italia.

Info:

Festa del Sacro Fuoco di Sant'Antonio

16 e 17 gennaio 2015

Piazza XX Settembre, Bagnaia (Viterbo)

 

PROGRAMMA:

Venerdì 16 Gennaio 2015
Mercatino dell' artigianato, collezionismo e oggettistica

ORE 17.00 - Piazza XX Settembre
Sbandieratrici e Gruppo storico musicale Città di Viterbo
Corteo Medievale di Bagnaia

ORE 18.30 - Piazza XX Settembre
ACCENSIONE DEL SACRO FUOCO

a seguire cena tipica e balli con:
I RIFFLESSI
VALLANZASKA

Sabato 17 Gennaio
ore 10.00 e ore 12.00 celebrazione della Santa Messa e benedizione degli animali.
A seguire degustazione gratuita di cavallucci e cioccolata calda.

info:

www.sacrofuocosantantonio.it

+Turismo