+Turismo

FlixBus, la start up diventata un gigante della mobilità in autobus in Germania, inaugura linee nazionali e internazionali in Italia: fino a 4 partenze al giorno a partire da 1€ senza costi di prenotazione. Un modo di viaggiare low cost, con tutti i comfort e compensando le emissioni di Co2. 


FlixBus è la start up dei servizi autobus a lunga percorrenza che è stata in grado di rivoluzionare il modo di viaggiare in Germania diventando, in meno di tre anni, il numero uno sul mercato.
Con una flotta di oltre 650 autobus e più di 300 destinazioni in 15 paesi, FlixBus ha già trasportato 20 milioni di passeggeri. E cosi è arrivata anche in Italia.

FlixBus ha inaugurata le prime linee nazionali in Italia: la Milano – Venezia, con fermate a Verona, Padova e Mestre, a partire dal 18 luglio, e la Torino – Venezia, passando per Brescia, Verona, Padova e Mestre, a partire da metà agosto. Queste destinazioni saranno raggiungibili quotidianamente fino a 3 volte al giorno, e sono già acquistabili online o tramite l’App FlixBus con tariffe promozionali a partire da 1 euro.  “E questo è solo l’inizio” – ha dichiarato Andrea Incondi, General Manager di FlixBus Italia. “Abbiamo progettato un network nazionale che, come è avvenuto in Germania,  collegherà capillarmente l’intero Paese, da nord a sud, integrando le nostre città con la fitta rete di collegamenti già esistenti e in continua espansione tra l’Italia e il resto d’Europa: Monaco, Stoccarda, Francoforte, Zurigo, e da oggi anche Dortmund e Amburgo, sono solo alcune delle città raggiungibili con FlixBus, facendo dell’azienda il primo network integrato per viaggiare in autobus in Europa. Il nostro innovativo modello di business ci consente di crescere più rapidamente e di offrire ai nostri passeggeri una rete più estesa rispetto a realtà più grandi e consolidate”.

L’offerta di FlixBus è caratterizzata da un modello di business unico, basato sulla collaborazione con una rete di aziende partner e una chiara distinzione dei ruoli. Con gli attuali 180 partner basati in Germania, Paesi Bassi, Belgio, Austria, Svizzera e ora anche in Italia, questo modello è ormai consolidato: da un lato la start up FlixBus, che si occupa della pianificazione delle linee, del marketing, e del servizio pre e post vendita. Dall’altro i partner locali, piccole e medie imprese di autobus italiane, che si occupano dello svolgimento del servizio operativo, rispettando gli standard qualitativi stabiliti da FlixBus e assicurando un servizio eccellente grazie alla loro impareggiabile esperienza. In questo modo FlixBus garantisce che aziende, autisti e manutenzione siano italiani al 100%: un aspetto che si concretizza anche nella creazione di nuovi posti di lavoro presso le aziende partner, oltre all’indotto che si genera intorno a questo contesto.

Ma vediamo al motivo per cui hanno attirato la nostra attenzione. Oltre a essere low cost sono anche green!  Tutti gli autobus devono essere più recenti del 2012 (quindi con meno di 3 anni di vita) e di categoria Euro 5 o superiore.  In qualità di partner ufficiale Atmosfair, offrono la possibilità di compensare volontariamente l'impatto di CO2 del viaggio e promuovere la sostenibilità ambientale, pagando un piccolo supplemento sul costo del viaggio. Sulla base del principio del sistema di scambio delle quote di emissione, dando un contributo volontario all’ambiente al momento della prenotazione, questo importo verrà investito in un progetto di protezione del clima certificato e compenserà una quantità equivalente di emissioni di CO2. Quando si effettua una prenotazione on-line sul nostro sito, verrà chiesto se si desidera versare un contributo ambientale per la compensazione delle emissioni CO2, opzione che appare dopo aver selezionato la propria tratta. Le emissioni di CO2 derivanti dal viaggio vengono poi calcolate in base alla distanza e al numero esatto di chilometri. Al momento della prenotazione, l'importo calcolato viene automaticamente addizionato al prezzo del biglietto, per un valore dell’1-3% circa del prezzo di viaggio. L'importo sarà investito in un progetto certificato, per far fronte al cambiamento climatico, in conformità con gli standard ambientali internazionali e compenserà la corrispondente quantità di emissioni di CO2. Atmosfair è un'organizzazione benefica per la difesa climatica che svolge un ruolo di primo piano nella salvaguardia ambientale in Europa e a livello internazionale. Ogni progetto di protezione del clima Atmosfair fa parte di CDM Gold standard – uno dei più alti standard esistenti per i progetti di difesa del clima. Pertanto, ogni progetto ha una certificazione a livello mondiale e deve rispettare la politica di "integrità ambientale" che il comitato di Atmosfair modera severamente. La riduzione delle emissioni di CO2 e i benefici locali aggiuntivi sono regolarmente controllati e certificati da associazioni accreditate presso le Nazioni Unite.

Ci sembra un ottima cosa e un buon modo di fare qualcosa per il nostro ambiente!

+Turismo