+Turismo

Informazioni

Castellammare di Stabia è situata nella parte sud della provincia di Napoli, nel territorio compreso tra la fine della zona vesuviana e l'inizio della penisola sorrentina. La città sorge in una piana di natura alluvionale-vulcanica, in una conca del golfo di Napoli, protetta a sud dalla catena dei monti Lattari, mentre verso oriente si perde nelle campagne attraversate dal fiume Sarno, il quale sfocia nel mare di Castellammare di Stabia. Proprio questi elementi naturali segnano il confine con le città limitrofe: il fiume Sarno infatti divide la città stabiese da Torre Annunziata e Pompei a nord, il monte Faito da Vico Equense e Pimonte a sud. Ad est la città confina con Sant'Antonio Abate e con Santa Maria la Carità, mentre la zona ovest risulta essere la fascia costiera

Termalismo e benessere a Castellammare di Stabia affondano le proprie radici già nell' epoca dei Romani. Le acque minerali stabiane sono apprezzate da scrittori latini come Plino Seniore e Columella, mentre il grande medico Galeno, assieme agli scrittori Simmaco e Cassiodoro, decanta le virtù del clima, della posizione geografica e del latte del territorio stabbiano. Le Terme di Stabia costituiscono uno dei principali complessi termali italiani per un numero e qualità delle cure erogate. Accanto alle tradizionali e rinomate cure idropiche, cui è riservato lo stabilimento delle Antiche Terme nel cuore della città, nella zona del porto e del cantiere navale, presso il nuovo stabilimento delle Terme del Solaro si possono praticare tutte le cure termali: fanghi, bagni, inalazioni, aerosolterapia, massaggi. Castellammare di Stabia vanta 28 fonti di acque minerali: 17 sono presenti all' interno delle Terme. Un prezioso dono della natura, in un bacino idrogeologico unico al mondo, oggi attorno a due stabilimenti termali. Le antiche terme di Stabia (nel cuore del centro antico) e le nuove Terme di Stabia (sulla collina del Solaro). 

Punteggio Protocollo Green PiuTurismo: 0/8


Il lato Green

Consigli in zona

+Turismo