+Turismo

Informazioni

L'area è caratterizzata da vasti bacini di acqua dolce lungo la costa e da numerosi canali che scendono al mare raccogliendo l'acqua piovana. Questi bacini si trovano a una certa distanza dal mare separati da dune non particolarmente grandi che non riescono a ostacolare alcune mareggiate, permettendo quindi all'acqua marina di raggiungere i bacini.

Oasi brindisina compresa tra Capo di Torre Cavallo e Punta della Contessa, il Parco Naturale Regionale Saline di Punta della Contessa comprende un sistema di zone umide costiere costituite da specchi d’acqua.
 
Si individuano tre aree umide distinte denominate: “Salina Vecchia”, “Salinella” e “l’invaso dell’Enichem”.
 
I bacini, alimentati da canali e sorgenti di acqua dolce, durante le mareggiate risentono della vicinanza del mare da cui sono separati attraverso una spiaggia sabbiosa che in alcuni tratti giunge alla larghezza di 15 metri.
 
Le sponde dei bacini e le depressioni umide circostanti sono caratterizzate da estesi salicornieti. Nell’area, inoltre, è segnalata la presenza di circa 14 specie di uccelli nidificanti tra cui molte d’interesse internazionale. 

 

Punteggio Protocollo Green PiuTurismo: 0/8


Il lato Green

Consigli in zona

+Turismo