+Turismo

Informazioni

L'Oasi si trova all'interno di un Sito d'Importanza Comunitaria) nel Comune di Massafra (Ta). E' anche una Zona di Protezione.

L'area, di 93 ettari, WWF protegge il paesaggio tipico pugliese dove si possono osservare insieme alle meraviglie della natura le tipiche strutture pugliesi: i trulli. 
L'oasi WWF Monte Sant'Elia, facilmente raggiungibile dalla SP Martina Franca – Mottola, sorge in territorio di Massafra e rappresenta un autentico spaccato della Murgia di Sud Est a cavallo tra la valle d'Itria e il comprensorio delle gravine tarantine. Si sviluppa con il bosco Caracciolo e alcuni pascoli e seminativi, attorno alla masseria omonima, il cui complesso di trulli risale al Settecento. Dai 450 metri di quota dell'oasi è possibile godere di un panorama mozzafiato che spazia dalla piana tarantina ai massicci del Pollino e della Sila. Dal 2005, l'oasi fa parte del Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine”.
Il bosco di leccio, esteso per circa 70 ettari, e la macchia mediterranea ospitano numerose specie di piante di notevole interesse geografico in quanto di origine balcanica o perché rare o localizzate o, ancor più, perché esclusive come l'Ophrys tarentina, orchidea selvatica endemica delle province di Taranto, Brindisi, Matera e Cosenza. L'area circostante Monte Sant'Elia rappresenta altresì un vero e proprio rifugio per numerose specie animali quali il geco di kotschy, la testuggine di Hermann, il colubro leopardino, la vipera comune, la tottavilla, la poiana e il gheppio.


Libro d'oro

Ha contribuito alla nascita ed alla crescita dell’Oasi: la “Comunità di Monte S.Elia” legata alla Comunità dell’Arca, donatrice dei terreni dell’oasi al WWF Italia.

Ingresso

Oasi SP Mottola - Martina Franca 74016 Massafra (Ta) Informazioni e prenotazioni cell. 320.6067922 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e-mail montesantelia@wwf.it

Servizi

  • parcheggio

Punteggio Protocollo Green PiuTurismo: 0/8


Consigli in zona

+Turismo