+Turismo

Viterbo è cinta da mura ed è chiamata la città dei papi per essere stata sede papale nel corso del XIII secolo, quando diversi pontefici vi soggiornarono.


Il percorso di visita prevede: Piazza del Plebiscito e il Palazzo dei Priori (centro politico della città), da qui ci si inoltra nella parte antica di Viterbo, percorrendo via san Lorenzo e attraversando una serie di piazzette con le tipiche fontane a fuso e i caratteristici profferli (balconi medievali). Si giunge a Piazza San Lorenzo (polo religioso) per ammirare la Cattedrale di San Lorenzo e lo splendido Palazzo dei Papi, dalla raffinata ed elegante loggia delle benedizioni con un delicato gioco di intrecci. Possibilità di visitare il Salone del Conclave, dove si svolse il più lungo conclave della storia della chiesa. Si procede verso Piazza della Morte (possibilità di visitare Viterbo sotterranea) e da qui verso il quartiere medievale di San Pellegrino, vanto della città, considerato tra i più intatti d'Europa, dove il tempo sembra essersi fermato. Avendo un pò più di tempo a disposizione si può passeggiare per il Corso, tra negozi e locali, fino a giungere al Santuario di Santa Rosa, che conserva il corpo intatto della patrone della città, festeggiata la sera del 3 settembre con il trasporto della Macchina di Santa Rosa (patrimonio Unesco dal 2013).

+Turismo