+Turismo

I piedi, preziosi per l'equilibrio, la stabilità e la buona mobilità. Dalla loro posizione e dal loro uso e rapporto rispetto alle anche dipende gran parte della nostra salute, ma spesso ce li dimentichiamo..


Sui piedi portiamo tutto il carico della nostra persona, sui piedi camminiamo, corriamo, saltiamo, sui piedi ci stiamo ogni volta che siamo in posizione verticale, tanto che si dice “stare in piedi”, anche se forse dovremmo dire “sui piedi”. I piedi sono le nostre radici per sentirci stabili, centrati, in equilibrio, al tempo stesso sono il supporto dinamico per muoverci: attraverso i piedi prendiamo forza dal suolo per trasmettere il movimento fino alla testa. Purtroppo li chiudiamo troppo spesso in scarpe, oltretutto non sempre comode e adatte a noi. Tanto che a volte, pur togliendo le scarpe, i piedi conservano la forma della calzature, con le dita che rimangono chiuse tra loro o addirittura sovrapposte, le piante deformate, la posizione dei tacchi con la caviglia bloccata e e il piede "da ballerina" ecc.

Stiamo sui nostri piedi e camminiamo senza essere consapevoli del loro appoggio, del loro “rullare” durante i passi e non ne distinguiamo più le dita, quasi fossero un tutt'uno. Oppure li teniamo in posizioni non funzionali rispetto all’allineamento dello scheletro, quindi rispetto alle ginocchia, alle anche ecc., e di conseguenza non utilizziamo l’impalcatura solida delle ossa per rimanere eretti senza fatica. Perfino da seduti essi hanno una loro funzione, per permetterci una seduta dinamica anziché "incollata" alla sedia, con tutto il carico sulla zona lombare e le conseguenze nefaste che chi lavora seduto conosce bene. 

Ti suggerisco di iniziare a portare attenzione ai piedi: sentirne l’appoggio, giocare sui cambi di peso e sulla loro posizione rispetto alle anche, come descrivo in questo video, che rappresenta un piccolo assaggio delle strategie del Metodo Feldenkrais, metodo di educazione al movimento. Molte lezioni Feldenkrais si concentrano sui piedi, sulla loro fondamentale funzione per la nostra salute, per la postura, per la forza e al tempo stesso la leggerezza che possono darci se ben usati. A differenza di ginnastiche o tecniche, il Metodo Feldenkrais è un'autoeducazione che parte dall'osservazione di sé per poter scoprire, in un processo di apprendimento somatico (corpo-cervello) i modi più efficaci di muoversi, riducendo dolori, rallentando l'invecchiamento e migliorando le proprie performances. Trovi maggiori informazioni su MovimentoSano.

+Turismo