+Turismo

Pane, zucca e Meraviglie del Giardino.


Lana e dintorni nei mesi di settembre e ottobre riserva diversi appuntamenti festaioli dedicati alla valorizzazione di alcuni prodotti del territorio. Domenica 16 settembre, ad esempio, si svolgerà a Pavicolo, frazione di Lana, la Festa del Pane. L’antica arte della panificazione, arricchita nel tempo da tecnica e sapienza, sarà al centro della manifestazione e soprattutto il pane di montagna. Pavicolo, infatti, è un piccolo centro situato sul versante a sud del Monte San Vigilio, che in passato, prima della costruzione della funivia di San Vigilio nel 1912, era raggiungibile solo a piedi attraverso un ripido percorso che passava per Lana di Sotto. Pavicolo consta di circa due dozzine di masi di montagna che risalgono al Medioevo e il suo terreno è molto adatto e fertile per la coltivazione dei cereali. Da qui deriva la tradizione del pane di montagna e della sua cottura, che i masi storici di questa frazione tengono vivi.

 

La Festa del pane avrà inizio alle ore 11 con una visita guidata alla Chiesa di S. Osvaldo insieme a Christoph Gufler, storico di Lana. Contemporaneamente, sul piazzale antistante l’osteria “Pawigler Wirt”, che si occuperà dell’intrattenimento, del cibo e delle bevande nel corso della festa, saranno presenti un piccolo mercatino contadino, un mulino storico in esposizione, il negozio “Feines Südtirol” con un workshop sulla lavorazione della lana, dalla tosatura a prodotto finito, stand con degustazione in cui preparare il burro contadino, il formaggio e la pasta al farro.

Verso le 13 i masi “Stuberhof” e “Buchrast” daranno inizio alla cottura tradizionale delle tipiche pagnotte di segale chiamate “Pawigler Paarlen”, alla quale si potrà assistere e visitare anche i masi stessi (alle 13 il “Stuberhof” e alle 14.30 il “Buchrast”).

Un servizio navetta sarà disponibile dalla stazione degli autobus di Lana al Pawigler Wirt dalle 10 alle 19.

 

L’attesissima 15^ edizione della Festa della zucca si svolgerà in Via Bolzano a Lana dalla sera di venerdì 28 settembre fino a domenica 30 con un programma ricco di appuntamenti che intratterrà ospiti e locali con tanto divertimento e una golosa offerta gastronomica.

 

Spettacolari esibizioni di ballo si alterneranno a intrattenimenti musicali con gruppi folk, rock e bande giovanili e un momento speciale sarà dedicato alle signore presenti con un corso di trucco personale con visagista. Tanti anche i momenti di puro divertimento per grandi e piccini con trampolini bungy, truccabimbi, teatrino di burattini e clownerie. Ovviamente, protagonista indiscussa resta il grande ortaggio arancione. Anche in questa edizione, infatti, i visitatori potranno partecipare al taglio della zucca, creando dei bellissimi Jack-o’-lantern, che in passato, prima dell’importazione della zucca dall’America, venivano ricavati da grandi rape.

 

A tale proposito, durante la manifestazione sarà possibile gustare deliziosi piatti a base di zucca: bruschette di zucca con mozzarella al forno, mezzelune di zucca con salsa al gorgonzola, pasta con salsa di zucca piccante e pane di zucca, hamburger di zucca con salsa piccante e patatine, krapfen di zucca. Un menu alternativo sarà proposto anche per coloro che non amano il sapore particolare di questo ingrediente.

 

Il 6 e 7 ottobre dalle 9 alle 18 invece, la Giardineria Galanthus organizza due giornate dedicate agli amici del giardinaggio. Il tema per la prossima edizione di “Meraviglie Sudtirolesi del Giardino” sarà “Ritorno al Paradiso” e saranno presenti oltre 70 espositori che presenteranno i più svariati prodotti: piante e semi rari, creazioni in vetro, ceramiche, vasi, attrezzi, accessori da giardino, manufatti in feltro e molto altro. La Giardineria Galanthus di Lana è ben più di uno spazio dedicato alla vendita di piante e fiori e, attraverso questo genere di eventi, diventa un luogo di incontro e di ispirazione, di relax e di acquisizione di nuove conoscenze. Con “Meraviglie Sudtirolesi del Giardino” infatti, chi ama approfondire alcune tematiche inerenti al verde e al giardinaggio potrà farlo attraverso brevi conferenze organizzate e relazioni a tema, mentre un vario programma di intrattenimento per bambini, musica e buona cucina soddisferanno ogni tipo di visitatore. Il costo di entrata è di 6 euro.

 

Per ulteriori informazioni sulla manifestazione: www.lana.info

 

 

****

 

Lana e dintorni

Il territorio di Lana e dintorni è caratterizzato dalla presenza di piccoli e graziosi centri urbani, di cui Lana è il maggiore, e dalla meravigliosa vegetazione che li circonda, cambiando scenari, sfondi e colori di stagione in stagione.

In questa zona dell’Alto Adige la flora mediterranea si unisce e confonde con quella alpina, grazie al clima favorevole creato dalla barriera naturale del Gruppo di Tessa, che impedisce al gelo del nord di penetrare.

Meli, ciliegi, orchidee e palme convivono così con castagni, larici e faggi, in armonioso concerto anche con i paesi del territorio, ricchi di storia e di peculiarità: Lana, nota per essere il più grande e antico comune dell’Alto Adige per la produzione di mele; Foiana, luogo di cura grazie alla sua aria salubre; Cermes, la graziosa località ai piedi di Castel Monteleone e con i sette giardini della tenuta Kränzelhof; Postal, rinomata per le sue proposte gastronomiche, ai piedi del Monzoccolo; Gargazzone, con la sua piscina naturale e un parco giochi di 5000 metri quadrati e Monte San Vigilio, chiuso al traffico e raggiungibile dal paese solo in funivia.

Con le loro aree escursionistiche facilmente raggiungibili, un programma di attività estive per bambini ricco e vario, le numerose destinazioni a misura di bambino, e le strutture ricettive di alto livello dove concedersi pieno relax e massimo piacere, Lana e dintorni sono la meta ideale per una vacanza spensierata con tutta la famiglia.

+Turismo