+Turismo

Per il sesto anno torna Green Christmas, il mercatino più “eco” di Milano, che si ispira a uno stile di “vita naturale” a 360 gradi. 


Due giorni per curiosare tra capi d’abbigliamento eco-fashion, oggetti di design bio-ecologico e prodotti bio-cosmetici per fare conoscere alla gente una filosofia di vita “a impatto zero”.
Il periodo pre-natalizio è certamente l’occasione giusta per visitare il mercatino “green” che sbarcherà a Milano nei giorni 16 e 17 dicembre, presso il suggestivo sito di archeologia industriale della Fonderia Napoleonica Eugenia, nel cuore del vecchio quartiere Isola.
na location perfetta per un evento interamente “sostenibile” col richiamo alla bellezza e ai gesti antichi della sua storia centenaria di fusioni artistiche, un luogo dove sono state plasmate campane come quella di San Marco a Venezia o i portoni del Duomo milanese.

Novità

La prima è dedicata all’Africa. Quest’anno i visitatori potranno sostenere attivamente un’iniziativa sociale legata al Senegal: all’ingresso del mercatino sarà possibile comprare al prezzo simbolico di 1 euro un biglietto della lotteria “afro-green” che devolverà il suo intero ricavato all’Associazione “Hair Kitchen 4 Women”, un progetto nato per aiutare le donne senegalesi facendole lavorare la terra coltivando erbe e spezie.

La seconda novità è che Green Christmas… raddoppia! Una “cellula tematica” del mercatino green sarà allestita in una seconda location di archeologia industriale del quartiere Isola, una vecchia officina in via della Pergola 15, a pochi minuti di cammino dalla Fonderia Napoleonica. Si tratta di uno spazio industriale già adibito ad accademia di capoeira di Angola che si trasformerà nell’esposizione etnica di Green Christmas: artigiani stranieri e italiani appassionati di luoghi esotici allestiranno i propri stand esponendo turbanti, ceste colorate, stoffe variopinte batik, oggetti intagliati nel legno o nell’argilla, gioielli fatti a mano. Un tuffo nel mondo caldo e ammaliante del Sud del mondo: Africa, Perù, ma anche Bolivia e Brasile. Lo battezziamo Green Ethnic Christmas.

Museo

Come ogni anno tutti i visitatori di Green Christmas avranno la possibilità (su prenotazione) di visitare lo spazio museale realizzato negli antichi ambienti di lavoro della Fonderia, dove sono conservati documenti, fotografie, strumenti e attrezzature legati alla sua secolare attività fusoria. Per chi poi volesse far giornata tra gli stand sono a disposizione postazioni di street food e bevande calde.

+Turismo