+Turismo

PROGETTO BORGHI DELLA LETTURA di Roberto Colella e Davide Vitiello   Soggetto promotore: Associazione Centro Studi Storici e Sociali "V. Fusco"     Perché “ Borghi della Lettura”? L’obiettivo è di creare un marchio nazionale per costruire un’offerta di turismo tematico mettendo in evidenza quelle peculiarità...


L’antico Castello di Macchiagodena nel Molise è sede nazionale dei Borghi della Lettura.

Il Castello Longobardo di Macchiagodena in Molise è ufficialmente sede nazionale dei Borghi della Lettura, il network turistico-culturale nato a Febbraio 2015 a Scontrone in Abruzzo e che conta oggi trentacinque borghi di sette regioni italiane.

L’antico maniero che domina il borgo e affaccia sul Matese diventa punto di riferimento per il circuito grazie al coraggio e alla determinazione dell’amministrazione comunale che ha voluto metterlo a disposizione dei promotori del network come luogo di eventi, di studio e di ricerca.

Numerosi i cittadini che hanno preso parte alla cerimonia inaugurale, tra cui sindaci, amministratori e operatori del settore turistico e culturale arrivati da diversi centri del territorio regionale: Isernia, Campobasso, Roccamandolfi, Bojano, Gambatesa, San Giacomo degli Schiavoni.

Inaugurazione al Castello di Macchiagodena – Tavolo dei relatori

Soddisfatto il presidente del Consiglio Regionale  Vincenzo Cotugno che nel corso del suo intervento ha rivolto un plauso all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Felice Ciccone e ai promotori del network Roberto Colella e Davide Vitiello “per aver concesso alla piccola comunità di Macchiagodena un importante riconoscimento nazionale.

Un traguardo quest’ultimo che – ha ricordato  Cotugno –  giunge nel 2017 proclamato dal MIBACT Anno Nazionale dei Borghi. 

E in Molise, terra di borghi, ci sono le potenzialità per incentivare un turismo di nicchia che possa trainare l’intero settore, rilanciando l’immagine del nostro splendido territorio”.

L’importanza del connubio tra territorio e cultura come volano per la valorizzazione e promozione dei borghi molisani è stata sottolineata dalle parole di Marco Petrella, docente di geografia all’Università degli Studi del Molise.

Una giornata storica per Macchiagodena, piccolo borgo che sta dimostrando con i fatti di voler resistere alla crisi delle aree interne attraverso idee, creatività, dinamismo, solidarietà, integrazione, con piccoli ma concreti investimenti nel settore turistico e culturale.

“Il vostro lavoro esempio positivo per il Molise”  (Vincenzo Cotugno – Presidente del Consiglio Regionale Molise)

E la Terrazza della Lettura rappresenta da questo punto di vista un unicum a livello nazionale.

QUI LA LOCANDINA DELL’INAUGURAZIONE DELLA SEDE NAZIONALE BORGHI DELLA LETTURA 

SVOLTA IL 24 GIUGNO 2017 A MACCHIAGODENA (IS)

 QUESTO ARTICOLO E’ PRESENTE NELLA SEZIONE NEWS & TERRITORIO – MOLISEINVITA 

 Nessun testo alternativo automatico disponibile.

IL CASTELLO LONGOBARDO DI MACCHIAGODENA TORNA AI FASTI DI UN TEMPO: SARA' SEDE DEI BORGHI DELLA LETTURA

Sabato 24 Giugno inaugura la sede nazionale dei Borghi della Lettura all’interno del Castello Longobardo di Macchiagodena. L’Amministrazione comunale ha concesso ai promotori del network l’opportunità e il privilegio di poter usufruire di uno spazio all’interno dell’antico e nobile maniero che domina il borgo e affaccia sull’incantevole scenario paesaggistico dei monti del Matese. La sede sarà un importante punto di riferimento per il circuito turistico e culturale nato a Febbraio 2015 e che unisce oltre trenta borghi di sette regioni italiane.

Ricco il programma di eventi che  faranno da cornice all’inaugurazione della sede del network.

Si partirà alle ore 18.30 di sabato con i saluti del primo cittadino di Macchiagodena Felice Ciccone, dell’Assessore comunale e referente locale dei Borghi della Lettura Luciana Ruscitto e con l’intervento di Vincenzo Cotugno, Presidente del consiglio regionale del Molise. Previsti inoltre i contributi di Davide Vitiello, giornalista e referente dei Borghi della Lettura, e del docente Unimol Marco Petrella. Le considerazioni conclusive saranno affidate a Roberto Colella, Presidente dei Borghi della Lettura. 

Seguirà alle ore 21.30 un momento culturale nella splendida cornice della Terrazza della Lettura dove saranno protagoniste le stelle con osservazione al telescopio curata da Alfredo Campanelli, accompagnata da letture di miti greci.

 

+Turismo