+Turismo

L'escursionista amante della Natura, della Storia e dell'Archeologia non può non visitare la Toscana Meridionale, dove tutti questi aspetti si fondono armoniosamente.

 

 


Per voi alcune proposte di Viaggi Slow attraverso i sentieri più belli e gli incontri più significativi: viaggi per amanti della fotografia, del disegno, viaggi per esploratori nati o per appassionati di archeologia...sempre immersi in contesti naturali e storico - aritistici unici in Italia. 

Sketching tours per esursionisti amanti del disegno...e viceversa.

Carla Pau - Guida Ambientale Escursionistica e Viola Niccolai – Illustratrice, propongono per il 2017 due sketching tours - Escursioni con il taccuino in mano - che hanno come tema le “Città e Necropoli Etrusche in Etruria”, titolo liberamente ispirato all'omonimo libro di Dennis e ai carnet di viaggio del suo amico e collaboratore Ainsley, il progetto nasce dall'incontro di due personalità che uniscono esperienza e professionalità, fantasia e passione per un progetto comune che permette di contemplare i luoghi e il paesaggio ispirati dalle suggestioni di due grandi avventurieri di due secoli orsono, che hanno portato la Maremma sulla bocca di tutti nel Mondo.

Il 1° Skeching tour (16 - 18 giugno 2017) è ambientato tra Rocchette di Fazio (Monte Amiata) Sovana (Necropoli Etrusca) e Saturnia (Via Clodia) nel Grossetano.

Il 2° Sketching tour (29 settembre - 1 ottobre 2017) è ambientato tra il Monte Argentario (Riserva della Feniglia e antica Città di Cosa) e il Parco Archeologico Naturalistico di Vulci.

Viaggi fotografici dedicati a escursionisti amanti della fotografia di viaggio

OBIETTIVO TREKKING - un progetto di Carla Pau – Guida ambientale escursionistica e Francesco Milazzo – fotografo professionista presenta per il 2017 un indedito viaggio fotografico dal 5 al 7 Maggio nel cuore segreto del Parco Naturalistico Artistico della Val d'Orcia (Parco Unesco) presso l'antico borgo termale di Bagno Vignoni dove fiumi, boschi e castelli ci raccontano ad ogni passo la storia naturale e umana di questo gioiello della Toscana Meridionale 

Attraverso l’obiettivo della macchina fotografica avremo l’opportunità di catturare la nostra personale visione dei luoghi attraversati, imparando le regole di base della fotografia paesaggistica, strizzando l’occhio al reportage di viaggio. 

Il Monte Argentario, una delle coste più belle d'Italia, è un luogo che va vissuto e attraversato per essere apprezzato.

Monte Argentario Experience (dal 20 al 24 settembre 2017) è una proposta di viaggio di tipo esperienziale, che non solo permetterà ai partecipanti di attraversare tutto il promontorio lungo i sentieri più suggestivi e panoramici, ma darà modo di entrare nella vera essenza del Monte Argentario grazie ai vari incontri previsti durante il viaggio, tra cui personaggi storici e rappresentativi come i pescatori storici della Laguna di Orbetello o i coltivatori del Uve Ansonica. Attenzione particolare verrà data ai sentieri costieri che anticamente univano le Torri Spagnole dello Stato dei Presidi eavremo l'imperdibile occasione di esplorare anche l'underground di questa isola scomparsa daremo un'occhiata anche all'underground (Grotta degli Stretti) con il Gruppo Speleologico Maremmano.

L'Etruria, dall'espoca etrusco - romana al medioevo...è il tema del viaggio Paaesaggi d'Etruria (20 – 25 aprile 2017)

In questo viaggio c'è tutto quello che il viaggiatore si aspetta di vedere nell'area dei Tufi delle Colline del Fiume Fiora in Toscana Meridionale: le Vie Cave e le Tombe Monumentali Etrusche, i borghi medievali di Sovana, Pitigliano e Sorano, le Terme Naturali di Saturnia.

Ma il viaggiatore verrà stupito anche con itinerari meno noti ma non meno interessanti e affascinanti, come l'insediamento rupestre medievale di Vitozza – la Città perduta - l'unico insediamento rupestre noto dell'Italia Centrale, o la Saturnia più selvaggia e inaspettata che il turista termale non può notare se non inoltrandosi nei campi e macchie della Media Valle del Fiume Albegna.

Inoltre ci sarà anche un laboratorio in cui i partecipanti potranno sperimentare di persona i processi di trasformazione delle erbe spontanee!

Il viaggio più particolare, completamente a piedi e dedicato a veri esploratori che vogliono immergersi nella natura è  alle porte e si intitola Amiata segreta (30 marzo – 2 aprile 2017): il Monte Amiata è conosciuta per il suo cono trachitico ricoperto di faggi, meno conosciuta per i suoi paesaggi calcarei che svettano tra Maremma Grossetana e Val di Paglia. All'interno del Sito di Importanza Comunitaria “Monte Penna, Bosco della Fonte e Monte Civitella” (Grosseto, Toscana merid.) e sulle creste dei Monti di Sorano le panoramiche si aprono inaspettatamente a 360° dopo aver attraversato boschi misti di faggi e aceri e una campagna che conserva ancora integro il suo aspetto tradizionale e arcaico, tra prati pascoli dove ancora è possibile incontrare cavalli allo stato brado e antiche rocche medioevali d'avvistamento. Questa era la montagna dove gli etruschi si recavano per coltivare il Cinabro, usato dai maestri etruschi per decorare le Monumentali Tombe di Sovana: visiteremo quindi anche una delle più antiche miniere dell'Amiata, la Miniera del Cornacchino e la Necropoli Monumentale Etrusca di Sovana.

Le proposte di viaggio che in breve vi sono state raccontate qui sopra sono create dalla Guida Ambientale Escursionistica Carla Pau che si avvale della direzione tecnica dell'agenzia di viaggi Terre del Tufo Travel and Tours. Pertanto è vietato utilizzare tale materiale a scopo promozionale e commerciale senza il consenso e previo accordo con il referente e responsabile nella persona di Carla Pau e utilizzare i seguenti programmi a scopo promozionale e commerciale incaricando altre Guide se non Carla Pau. 

+Turismo