+Turismo

Itineramente Asd e Camminando qua e la di Sonia Piccoli in Collaborazione con Agenzia Viaggi a Villanuova sul Clisi (italmark) Vivere & Viaggiare di Laura Antonioli Via Zanardelli.


Prossimamente ... per chi vuol venire Stiamo raccogliendo le iscrizioni per riuscire a fare un pulman da 40 persone. Visto la distanza e la lunga visita abbiamo pensato di farla in due giorni. Approssimativamente dovrebbe svolgersi cosi:

  • 1° Giorno: Partenza da Villanuova sul Clisi con Pulman per le ore 8:00 direzione Torino dove andremo a visitare la Sacra di San Michele prima di entrare pausa pranzo. Finito visita ci accompagneranno in albergo. Dove avrete modo di riposarvi e tempo libero prima della cena. 
  • 2° Giorno: Fortezza di Fenestrelle. Qui avremo diversi modi di visitarla e diversi percorsi. Che decideremo nel momento del versamento della quota quali saranno meglio per voi.

In tutti i due giorni all'interno sia della Sacra di San Michele che quella della Fortezza di Fenestrelle avremo delle guide dove ci illustreranno di tutto e di piu'.
Per costi definitivi a giorni li pubblicheremo e saranno compresi di:
Per Associazione Itineramente Asd il Tesseramento obbligatorio compresa di Assicurazione al costo di 10,00 euro
Per Agenzia Viaggi Vivere & Viaggiare di Lara Antonioli:
Pulman assicurazione trattamento in mezza pensione e... al costo di nei prossimi giorni vi indicheremo il tutto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Forte di Fenestrelle

Il Forte di Fenestrelle, situato in Val Chisone (Piemonte), è costituito da tre complessi fortificati: il San Carlo, il Tre Denti e il Delle Valli, uniti da un tunnel al cui interno corre la scala coperta più lunga d'Europa, con ben 4.000 gradini. Possiede una superficie di 1.350.000 mq di compendio e una lunghezza di 3 Km distribuita su 650 m di dislivello.

Nei dintorni di Torino, sul lato sinistro della Valle del Chisone, più precisamente in località Fenestrelle, sorge il Forte di Fenestrelle, la struttura fortificata più estesa d’Europa, seconda nel mondo solo alla Muraglia Cinese. Il Forte di Fenestrelle, eretto nel corso del XVIII e del XIX secolo, si estende nella valle per cinque chilometri ed è composto da diversi elementi: tre Batterie, tre Forti e due Ridotti

A volere la costruzione di questo gigante in muratura, a volte addirittura chiamato con il nome di grande muraglia piemontese proprio a indicare le sue dimensioni, fu re Vittorio Amedeo II, che incaricò l’ingegner Ignazio Bertola di occuparsi del progetto. Lo scopo di una tale opera era essenzialmente difensivo: la fortezza si sviluppa lungo quello che una volta era il confine italo-francese. I lavori per la costruzione del complesso difensivo si protrassero dal 1728 al 1850 e il risultato superò ogni aspettativa: non esisteva all’epoca, nella storia dell’architettura difensiva, una simile opera.
In realtà, nel corso della sua storia, il Forte di Fenestrelle non è mai stato teatro di violenti assedi, pur essendo il suo scopo primario essenzialmente difensivo. Fin dalla sua nascita fu, invece, importantissimo il ruolo detentivo che fu svolto dal complesso, che funse da prigione di stato, prigione comune e prigione militare, in particolare occupata dai combattenti del conquistato Regno delle Due Sicilie.
In epoca più recente, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, il forte fu teatro di alcune battaglie minori. Purtroppo, al termine del conflitto, l’intero complesso cadde in uno stato di disuso e rimase abbandonato fino al 1990, quando ebbero inizio i lavori di recupero della struttura, che venne bonificata e liberata dalla vegetazione selvaggia e dalle macerie da cui era stata invasa.
Oggi sono numerose le visite guidate organizzate lungo tutta l’area della fortezza, che attirano ogni anno migliaia di visitatori. Non solo è possibile passeggiare lungo le antiche mura e scoprire i misteri legati all’affascinante storia di questo luogo, ma la visita include anche l’accesso ai palazzi e ai sotterranei della muraglia, così come la possibilità di godere di una vista mozzafiato dai diversi punti panoramici situati lungo il percorso

+Turismo