+Turismo

Grande successo di tourismA, il Salone Internazionale dell'Archeologia


Oltre 10.000 visitatori, 1.200 persone nell’Auditorium, 250 relatori, 70 espositori, 30 tra convegni, presentazioni e workshop: sono questi i numeri del successo di tourismA, il Salone Internazionale dell'Archeologia che si è svolto a Firenze dal 19 al 21 febbraio 2016 organizzato dalla rivista specializzata Archeologia Viva (Giunti) insieme a FirenzeFiera. La seconda edizione conferma tourismA come il più importante appuntamento europeo dedicato alla comunicazione del patrimonio storico-archeologico-monumentale e alla valorizzazione del turismo culturale.

Si possono riempire un auditorium da 1.200 posti e altre cinque sale convegni contemporaneamente parlando di archeologia, storia, filosofia, arte e beni culturali per tre giornate consecutive? A tourismA si può e il merito è della formula vincente che mescola sapientemente beni culturali, destinazioni turistiche, tour operator e un programma di alto livello, con relatori come  Alberto Angela, Pupi Avati, Luciano Canfora, Vito Mancuso, Valerio Massimo Manfredi, Paolo Matthiae, Andrea Carandini, Franco Cardini, in una location attraente come Firenze.

Che la formula sia vincente lo testimonia la soddisfazione degli espositori presenti al Salone: enti locali italiani, poli museali, fondazioni culturali, associazioni,  destinazioni turistiche e tour operator specializzati nel turismo culturale. Emad F. Abdalla, direttore dell’Ente Turistico Egiziano, presente a tourismA in collaborazione con l’Agenzia Viaggi Rallo come espositore e organizzatore dell’incontro condotto da Maria Cristina Guidotti, egittologa e direttrice del Museo Egizio di Firenze, dichiara di essere “molto contento di aver ricevuto l’invito di partecipare a tourismA, una delle manifestazioni più prestigiose nell’ambito dell’esposizione, della divulgazione e del confronto di tutte le iniziative legate all’archeologia. Ritengo che la partecipazione dell’Ente del turismo Egiziano a questo incontro costituisca un’occasione importante per promuovere il prodotto culturale egiziano in collaborazione con i tour operator che già offrono prodotti come l’Egitto classico. Si tratta, inoltre, di un’occasione unica per rivolgerci al nostro target di riferimento, vale a dire agli appassionati di archeologia e a tutti quei viaggiatori che amano il mondo antico e desiderano recarsi in destinazioni ricche di siti archeologici, come appunto l’Egitto”.

Il tour operator I Viaggi di Maurizio Levi, presente come espositore per la prima volta e organizzatore di un’affollatissima conferenza sul Sudan, è entusiasta e annuncia già la partecipazione con un nuovo esclusivo convegno alla prossima edizione di tourismA: “Una manifestazione di alto livello, con un ricco programma di convegni e relatori d’eccezione. Abbiamo apprezzato l’organizzazione e la specificità dell’evento, in grado di attrarre un pubblico preparato, appassionato di archeologia e di tematiche culturali in senso ampio, pertanto con interessi allineati alle nostre proposte di viaggio, come dimostrato dal grande successo del nostro convegno “Sudan, il Regno dei Faraoni Neri”.

Ha voluto partecipare personalmente anche un decano del turismo come Vittorio Russo dell’Agenzia Viaggi Rallo, operatore specializzato in viaggi culturali che da oltre 25 anni organizza I Viaggi di Archeologia Viva accompagnati dall’archeologo, convinto che “cultura, storia e archeologia sono motivazioni di viaggio molto forti. Gli operatori specializzati come noi sanno che sono necessari grande know-how e qualità assoluta per raccogliere il consenso di questi viaggiatori, che sono molto esigenti. È fondamentale lavorare insieme alle destinazioni e agli altri attori della filiera turistica, avvalendosi di esperti e archeologi per offrire prodotti tematici diversificati”.  

Massimo Taddei titolare del tour operator Yana Viaggi, specializzato in tour culturali, ha trovato la partecipazione a tourismA “proficua, oltre che molto interessante, intelligente e se devo essere sincero anche divertente. Pubblico di qualità e quantità, logistica ed espositori di estremo interesse, temi trattati e relatori di alto profilo scientifico e divulgativo che sono stati molto apprezzati dai numerosi partecipanti”. Soddisfatto anche Daniele Bosi, amministratore della casa editrice Polaris, specializzata in guide di viaggio che si distinguono per l’approfondimento degli aspetti storici e culturali delle destinazioni, e che in alcuni casi sono scritte da archeologi. “Da molti anni partecipiamo come espositori alle maggiori manifestazioni del settore turistico e già da diverse edizioni stiamo avvertendo un continuo calo di espositori e di interesse da parte dei visitatori. E’ stata perciò una piacevole sorpresa la nostra partecipazione a tourismA 2016 che è in netta controtendenza. Al di là dell’alto livello qualitativo degli incontri in programma, abbiamo apprezzato la grande affluenza di pubblico dimostratosi particolarmente attento e competente in tema di viaggi e, soprattutto, appartenente a quella schiera di persone che può definirsi viaggiatore. Forse, la soluzione per questa crisi perdurante del settore turistico è proprio questa: offrire al pubblico un prodotto specializzato e di altissima qualità”.

Ci sono quindi tutte le premesse per un’ulteriore crescita della manifestazione, che ha già annunciato le date della terza edizione dal 17 al 19 febbraio 2017 sempre al Palazzo dei Congressi di Firenze.

 www.tourisma.it
 

Contatto stampa:

Nadia Pasqual

tourismA

Marketing & PR travel trade

+39 349 2131565

nadia.pasqual@gmail.com

 

 

+Turismo