+Turismo

Trail al Parco Monte Stella di Milano, una leggera corsa in salita per provare la linea di abbigliamento e scarpe dedicate a questa attività sportiva con Decathlon #paroladisportivo.


Sembra che nell’area la primavera e il caldo siano arrivati.

L’appuntamento è al Centro sportivo XXV aprile presso il Parco Monte Stella di Milano, per me significa attraversare la città e decido che la soluzione ideale, per non rimanere nel traffico 1 ore e impattare meno sull’ambiente, sia prendere la metropolitana.
La fermata più vicina è QT8 sulla linea M1, 5 minuti a piedi e si può usufruire di uno spogliatoio per cambiarsi e farsi una doccia.

Arrivata a destinazione, vengo accolta in un area espositiva dedicata al trail e dallo staff di Decathlon, preparato e attento a raccontarmi ogni dettaglio dei prodotti che andrò a provare durante la mattinata.

Mi forniscono un kit completo per la corsa da trail, maglia, pantaloncini e scarpe KALENJI.

Le scarpe KIPRUN XT6

Ci invitano a provare subito le scarpe KIPRUN XT6 per verificare che il numero del piede sia corretto, appena presa in mano la prima sensazione è di rigidità e compattezza, ma allo stesso temo leggere.
Caratteristiche che scoprirò solo dopo, sulle salite del Parco Monte Stella, di essere il punto di forza ti tale modello.
Calzano perfettamente e si rivelano leggerissime, come non averle ai piedi. Mentre le indosso, mi sorge un pensiero: per la prima volta ho delle scarpe tassellate! Sorriso perché sogno una moto da enduro e adesso ho delle scarpe per i fuori pista. 
Senza perdere tempo iniziamo la nostra corsa in salita per raggiungere la cima del Monte Stella. I sentieri sassosi e le pendenze fanno emergere subito le caratteristiche ei vantaggi si avere una suola rigida; sotto alla pianta del piede non avverto nessuna differenza del terreno, come se corressi sull’asfalto.
Queste scarpe sono studiate apposta per non sentire rami o sassi sporgenti. La compattezza tiene il piede sulle varie asperità del terreno, assicurando un buon appoggio, anche quando cerco di tagliare il percorso salendo su un ripida salita erbosa.

Canotta performance e cosciali trail

Durante la corsa abbiamo indossato la canotta da donna e i cosciali della linea trail KALENJI, entrambi i capi sono leggeri al tatto e indossati vestono molto aderente. Sembrano quasi una seconda pelle e durante la corsa non si percepisce nemmeno di averli addosso, anche la presenza delle due tasche, frontale e posteriore, dei cosciali sembrano non esserci.
Scopriamo che quest’ultime sono comode per poter portare con noi una borraccia morbida e il nostro smartphone, senza avere fastidio alcuno.
La canotta, invece presenta sulle spalle dei disegni gommati, adatti per creare attrito nel caso si portasse con noi uno zainetto porta sacca d’acqua o altro.
Alla fine della corsa, pur avendo sudato gli indumenti non lasciano addosso la sensazione di umido o fastidio, perché sono perfettamente traspiranti.

Il Gilet idratazione KALENJI

Infine proviamo anche il gilet idratazione con 2 tasche pettorali e 1 grade tasca posteriore. Le due tasche pettorali, utili per portare due borraccie, si sono rivelate commode anche per effetti personali come iPod per sentirsi un po’ di musica. Io l’ho provato e non lo mollo più, anche quando esco a correre sotto casa. Il tessuto è studiato apposta per essere traspirante e leggero in modo da non avvertire il peso o il minimo fastidio durante la corsa.

Conclusione

Spesso dietro a marchi come questo ci sono dei pregiudizi sulla qualità, perché soffrono dell’ignoranza che si ha sul prodotto.
Invece ho scoperto un’azienda attenta, che investe su ricerca e qualità per soddisfare le esigenze pratiche e di comodità di uno sportivo.

+Turismo