+Turismo

L’edizione 2015 di TUTTOFOOD al via!


TUTTOFOOD ospiterà le più importanti realtà associative del settore, che hanno offerto anche nella fase preparatoria della manifestazione esperienze, competenza, capacità di comprendere il mercato e soprattutto le aziende che esse rappresentano. Anche durante la manifestazione, molte di loro offriranno la propria competenza direttamente agli operatori che li consulteranno, ma anche con eventi e incontri che hanno impreziosito il calendario congressuale di questa edizione di TUTTOFOOD.

Il Salone è cresciuto edizione dopo edizione e si racconta dai suoi numeri, ma non solo. “A spiegare l’evoluzione della manifestazione rispetto alle precedenti non bastano le statistiche di questa edizione – 2.838 espositori, in rappresentanza di7.000 marchi, una superficie totale di 180 mila metri quadri lordi distribuita su 10 padiglioni, con un tasso altissimo di fidelizzazione delle aziende edizione dopo edizione e un turn over esiguo, del solo 8% - afferma Paolo Borgio, Exhibition Manager di TUTTOFOOD – dato dall’attenzione per la filiera che abbiamo saputo offrire durante anni di accordi con le associazioni, incontri con le aziende, convegni aperti agli operatori”.


All’insegna del nuovo TUTTOFOOD si muove aggiungendo ai settori ormai “storici”, nuove merceologie e registrando una crescita generalizzata che in alcuni comparti doppia i risultati del 2013.Come quello dedicato a Carne e Salumi, cresciuto del 40% rispetto al 2013, al dolciario con Dolce Italia, il cui numero di espositori è raddoppiato, al Lattiero Caseario e ai Surgelati, anch’essi più rappresentati, fino al Multiprodotto, che occupa il doppio degli spazi rispetto al 2013 e all’Ho.re.ca. e Beverage, che ha visto la presenza delle aziende del settore acque minerali e birra crescere rispettivamente del 50% e del 130%.


A queste realtà si sono aggiunti in questa edizione un intero padiglione dedicato al Vending, con una special edition di Venditalia, realizzato in collaborazione con CONFIDA, si è fortemente ampliato e potenziato il settore del Green Food che ha triplicato i volumi, grazie ad un’area dedicata che verrà completata da uno spazio 

Alle associazioni di categoria si aggiungeranno poi gli spazi istituzionali di Regioni, Consorzi, realtà locali e territoriali, che hanno scelto la manifestazione come portabandiera delle proprie tipicità e riferimento per la ricerca di nuovi mercati a livello nazionale e sovrannazionale.
Accanto alle realtà fortemente localizzate e italianissime, non mancherà, infine, l’offerta di aziende estere, circa 400 espositori, cresciute dell’80% e provenienti da 43 nazioni. 
TUTTOFOOD ha inoltre raccolto e supportato gli studi e gli osservatori di grandi realtà di settore come IRI,IPSOS e NOMISMA, in grado di monitorare il mercato e mettere a disposizione una visione di insieme che, in più occasioni nei mesi precedenti la manifestazione è stata offerta e commentata da esperti durante incontri e convegni destinati agli operatori e pensati a tutto beneficio delle loro strategie di approccio al mercato. Un know how specifico a disposizione anche di tutti gli operatori che visiteranno TUTTOFOOD.

Sono tutte queste realtà così differenti, più dei numeri che le censiscono, a rendere la grandezza di una manifestazione unica nel suo genere, capace di accogliere il meglio del settore e proporlo al mondo, portando Milano e la Lombardia - non certo priva di tradizioni e industrie agroalimentari - al centro dell’interesse degli operatori che verranno in manifestazione, ma anche di quei visitatori  dell’Esposizione Universale più attenti alla dimensione di business internazionale che potrà offrire loro TUTTOFOOD.

Anche dal punto di vista dell’incontro con l’estero, l’edizione 2015 rappresenta un unicum, poiché si prevede che il bacino dei buyer raggiunti sarà di 20.000 operatori, di cui 2.100 top hosted buyers provenienti dai mercati di maggior interesse, individuati attraverso la collaborazione con ITA - Italian Trade Agency e profilati.

La collaborazione tra Expo 2015 e TUTTOFOOD sarà sancita anche dalla serata che il 3 maggio, gli espositori della manifestazione potranno trascorrere all’interno del Padiglione Italia, fulcro dell’Esposizione Universale. 

L’attenzione al visitatore di TUTTOFOOD non sarà solo nell’offerta di prodotti e contenuti, ma anche nella stessa logistica della manifestazione. Per non sovrapporre gli orari di ingresso della manifestazione a quelli di Expo, infatti, gli orari di TUTTOFOOD saranno anticipati, con l’apertura alle 8,30 e la chiusura alle 17,30, una tempistica che consentirà anche ai visitatori di TUTTOFOOD di non perdere l’occasione di visitare l’Esposizione Universale alla fine della giornata di business in fiera.


 

+Turismo