+Turismo

Vi segnaliamo due eventi interessanti per festeggiare l'epifania in Toscana.

 


Il primo evento è La Cavalcata dei Magi, un evento che "trasporta" fiorentini e turisti indietro nel tempo. La rievocazione storica organizzata dall’Opera di Santa Maria del Fiore si rifà, infatti, a una tradizione che risale al XV secolo. In quei tempi, a Firenze, una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi organizzava una rappresentazione detta “Festa dei Magi”, nel corso della quale erano previste sfilate, in tre cortei, per le vie cittadine. Cortei che poi si riunivano davanti al Battistero e proseguivano insieme fino alla Basilica di San Marco, dove con canti e preghiere adoravano Gesù Bambino. Della Compagnia dei Santi Re Magi, conosciuta anche come “La Stella”, fecero parte alcuni dei principali membri della famiglia Medici e, proprio per questo, con la loro espulsione da Firenze, nel 1494 l’iniziativa fu soppressa. Ora viene messa in scena una versione “moderna”,giunta alla XIX edizione ed è nata in occasione dei festeggiamenti per i 700 anni della posa della prima pietra della Cattedrale. Ben 700 figuranti formano un maestoso corteo,  con in testa i Re Magi a cavallo, che parte da Piazza Pitti alle ore 14 e si snoderà lungo le strade del centro storico fino ad arrivare in Piazza Duomo alle ore 15.30. Qui i Re Magi deporranno i loro doni ai piedi del Presepe vivente.

Nel borgo della Lunigiana invece andrà in scena la rievocazione dell'adorazione dei Magi e una befana che si lancerà da 30 metri d'altezza. Equi Terme, un pittoresco borgo della Lunigiana aprirà le sue grotte carsiche per uno spettacolo unico e affascinante. Proprio nella grotta di Equi il del 6 gennaio sarà ospitata la rievocazione dell'adorazione dei Re Magi alla Natività di Gesù allestita con personaggi viventi e alle 15:30 si terrà uno spettacolo acrobatico. La Befana, si lancerà da 30 metri di altezza per atterrare all'ingresso della grotta, lanciando doni e dolcetti ai bimbi. 

Sarà possibile anche una breve visita alle grotte carsiche che saranno aperte al pubblico anche i giorni precedenti, 4 e 5 gennaio nel pomeriggio. A fine evento si potranno assaggiare i panigacci, le focacce ripiene tipiche della Lunigiana.

Per informazioni: www.grottediequi.it

+Turismo