+Turismo

Passare un Capodanno tra cime innevate e scorci naturalistici 


Passare un Capodanno tra cime innevate e scorci naturalistici che incantano è ancora un privilegio non per pochi, visto che il viaggio è stato pensato e studiato per essere alla portata di tutti, adulti e famiglie con bambini, con attività e percorsi diversificati per accontentare i bisogni di scoperta, esplorazione e gioco dei più piccoli e di voglia di camminate più impegnative per gli adulti. Elementi privilegiati di questo breve viaggio di fine d’anno sono la natura, ancora capace di riservarci spettacoli impagabili con alberi monumentali, piccoli gorghi cristallini, prati su cui pascolano mandrie e greggi  ormai abituate al paesaggio e le bellezze architettoniche di Petralia Soprana e Sottana, con le loro stradine che ci fanno tornare con l’immaginazione a tempi ormai passati ma ricchi di storia e cultura. E’ un viaggio pensato per rivivere percorsi, luoghi e sensazioni ormai divenuti rari nelle nostre frenetiche vite cittadine. Per rendere ancora più unica l’esperienza, per il cenone di fine anno abbiamo scelto l’home restaurant, che ci delizierà a base di prodotti locali, con un menù tutto preparato in casa.

Programma:

31 dic: partenza anche da Palermo, luogo e orario dell'appuntamento da concordare con la guida, con mezzi propri per la Pa-Ct, direzione Petralie.

  1. Escursione facile a Piano Cervi, lunghezza del percorso circa 6km, dislivello di circa 150m. in salita, possibilità di percorso innevato. Durante il percorso verranno svolti dei laboratori ludici e sensoriali a tema per i bambini e per per gli adulti che vorranno partecipare.
  2. Per chi vuole un’escursione più impegnativa, si procederà fino alla cima di Monte dei Cervi, ed il ritorno verrà fatto sulla cresta rocciosa con dei continui saliscendi, passando da Cozzo Cerasa e Cozzo Piombino, per tornare a Portella Colla, dove si riprenderanno le auto. Lunghezza circa 12 km, con 500 mt di dislivello.

Pranzo a sacco. Alla fine dell’escursione spostamento a Petralia Sottana per la visita del centro storico del paese e del Museo Civico “Antonio Collisani”, che ospita due sezioni, una Geologica con un interessante percorso didattico che spiega alcuni fenomeni come la deriva dei continenti, lo spostamento delle faglie e altro, quindi particolarmente indicato per i bambini che potranno vedere riprodotto in piccolo cosa accade sotto i nostri piedi ogni giorno da milioni di anni; e una sezione Archeologica con reperti preistorici, ellenici e post-ellenici. Sistemazione nei B&B,  cenone e pernottamento.

1 gen: Colazione. Spostamento a Portella Ferrone.

  1. escursione al Gorgo di Pollicino, piccolo stagno naturale, lunghezza del percorso 4,0 km a/r dislivello 130m. Lettura di storie a tema con laboratorio di Fabulazione per genitori e bimbi.
  2. il gruppo qui si dividerà e chi vuole procederà per salire a Piano Catarineci e P.zzo Catarineci, da dove godrà di uno splendido panorama, sulla fiumara del Pollina (confine est del Parco delle Madonie), sui Nebrodi, Etna e costa Tirrenica, rientro a Portella Ferrone, svolgendo un percorso ad anello. Lunghezza circa 10 Km con 600 mt di dislivello.

Dopo l'escursione spostamento a Petralia Soprana per visita del paese. Pranzo al sacco libero.  Cena e pernottamento.

2 gen: Colazione. Spostamento direzione Pomieri

  1. escursione lungo il Percorso degli alberi monumentali di Pomieri, fino al Rifugio Tropea, lunghezza 4km a/r, percorso lungo il quale è possibile osservare  Aceri, Roverelle e Faggi di notevoli dimensioni. La passeggiata sarà intervallata da letture a tema e da laboratori ludici. Terminata l’escursione si riprendono le auto e ci si sposta a Piano Farina, per il pranzo alla Masseria Cangelosi, dove si può far sperimentare ai bambini la mungitura delle vacche.
  2. Il secondo gruppo, procederà verso la vetta di Monte San Salvatore (1912 mt), cima principale del complesso dolomitico-argilloso sud delle Madonie, di cui fanno parte Monte Alto, Monte Quacella e Monte Mufara, attraverso una fitta faggeta, che ammanta tutto il versante NE del complesso, lambendo la cresta della Quacella. Il ritorno attraverso un impluvio, riporterà il gruppo a Passo Canale, nei pressi degli alberi monumentali di Pomieri.

Rientro per chi proviene da Palermo previsto per le ore 19.00 circa.

Quota: €. 250 per gli adulti;  €. 170 per i bambini < 12 anni;

La quota comprende: due pernottamenti comprensivi di prima colazione con sistemazione in B&B, cenone del 31, cena dell’1, pranzo del 2 a Piano Farina (il gruppo 2 avrà il pranzo a sacco), organizzazione e guida.

La quota non comprende: i pranzi al sacco, la visita al Museo Collisani (€ 2/1), le spese di trasporto, quantificabili in € 50 circa da dividere tra gli occupanti del mezzo escluso il proprietario, per chi arriva da fuori zona.

Equipaggiamento necessario: scarpe da trekking, abbigliamento idoneo alla stagione, giacca antivento/antipioggia,  ghette,  zaino,  copricapo caldo,  guanti,  Catene da neve o pneumatici invernali.

Equipaggiamento consigliabile: macchina fotografica, bastoncini per chi è solito utilizzarli, pantaloni impermeabili  per la possibile presenza di neve.

Note:

  • la sistemazione avverrà in B&B dislocati tra Petralia Soprana e Sottana.
  • la stanza singola ha un supplemento di €. 15,00 (salvo disponibilità)
  • il programma sarà confermato al raggiungimento del numero  minimo di 10 partecipanti adulti.
  • Il programma potrebbe subire delle variazioni e/o cancellazioni a discrezione della guida ed in caso di avverse condizioni meteo.
  • Le famiglie composte da almeno 3 elementi avranno un trattamento scontato chiedendo la quotazione a loro riservata.

Per informazioni e prenotazioni chiamare Vincenzo 347.32.37.734 (gruppo 2 con provenienza non da Palermo) , Azzurra 348.17.11.397 (gruppo 1 con provenienza da Palermo), Giovanni 339.77.27.584, oppure scrivere a info@madonieoutdoor.it

Per confermare la prenotazione è necessario il versamento di un acconto di €. 100 a persona entro il 24 dicembre.

 

+Turismo