+Turismo

Dal 30 ottobre fino al 2 novembre si svolgerà Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico


Si terrà all’interno dell’antica città di Paestum (Salerno) dal 30 ottobre fino al 2 novembre la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, manifestazione giunta alla diciassettesima edizione dedicata a convegni, dibattiti e stand espositori per approfondire i temi dedicati al turismo culturale e al patrimonio artistico mondiale.

Cinquanta tra conferenze e incontri, 300 relatori, 250 operatori dell’offerta, 100 giornalisti, 10.000 visitatori stimati sono solo alcuni dei numeri della kermesse, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio di Expo Milano 2015, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Unesco e UNWTO, impreziosita anche da 150 espositori, di cui 24 dedicati ai Paesi Esteri. 

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si attesta come un luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale ed al patrimonio; occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori, per gli appassionati; un luogo di incontro tra domanda e l’offerta del turismo culturale ed archeologico.

Le collaborazioni sono prestigiose: UNESCO, UNWTO e ICCROM oltre che da circa 10.000 visitatori, 150 espositori con 20 Paesi esteri, 50 tra conferenze e incontri, 300 relatori, 250 operatori dell’offerta, 100 giornalisti.

Nel sottolineare sempre più l’importanza che il patrimonio culturale riveste come fattore di dialogo interculturale, d’integrazione sociale e di sviluppo economico, ogni anno la Borsa promuove la cooperazione tra i popoli attraverso la partecipazione e lo scambio di esperienze: dopo Egitto, Marocco, Tunisia, Siria, Francia, Algeria, Grecia, Libia, Perù, Portogallo, Cambogia, Turchia, Armenia, Venezuela, ospite ufficiale nel 2014 sarà l’Azerbaigian.

+Turismo