+Turismo

Itinerari insoliti, la scoperta dei percorsi della cultura, della fede e dell’enogastronomia che fanno parte delle eccellenze dell’astigiano e ci rendono noti in tutto il mondo.


Note per le incredibili distese di vigneti e per i pregiati vini rossi e spumanti che qui si producono, le colline astigiane preservano anche un notevole patrimonio storico e culturale. Non tutti sanno infatti che questa terra ha dato i natali agrandi personalità che sono passati alla storia per le loro gesta e il loro impegno sociale, guidati dalla loro fede, come San Giovanni Bosco, il Cardinal Massaja e Maria Mazzarello; è da qui che gli avi di Papa Francesco all’inizio del ‘900 partirono alla volta dell’Argentina.

Non solo paesaggio dunque, ma paesaggi culturali di eccezionale valore universale, così come definiti dal titolo diPatrimonio dell’Umanità UNESCO, attribuito anche a questo angolo di Piemonte il 22 giugno 2014.

Siamo stati invitati al blog tour #ExploreAsti, dove avremo l’opportunità di percorrere gli itinerari insoliti, la scoperta dei percorsi della cultura, della fede e dell’enogastronomia che fanno parte delle eccellenze dell’astigiano e ci rendono noti in tutto il mondo.

Vediama un pò cosa prevede il programma: la prima giornata sarà dedicata al tour panoramico delle colline UNESCO; il secondo giorno ci sposteremo nel complesso di Castelnuovo Don Bosco e proseguiremo lungo gli itinerari dello spirito dell’astigiano. Il terzo giorno sarà dedicato alla città di Asti e alla cultura del cibo, grazie alla presenza della Fiera Regionale del Tartufo.

Pronti a seguirci in questa avventura?!

 

+Turismo