+Turismo

50: i paesaggi delle Langhe-Roero e Monferrato sono ora tra i siti culturali Patrimonio Mondiale dell’Umanità, e siamo così arrivati a questo numero tondo, con l’Italia al primo posto nel mondo per il numero di siti riconosciuti Unesco.  


Il territorio è nel Piemonte meridionale, tra il fiume Po e l'Appennino ligure e la candidatura è partita dal territorio di Canelli che voleva valorizzare le “Cattedrali sotterranee del Vino” e che nel suo percorso ha raccolto l’adesione dei territori di Langhe-Roero, estendendosi al Monferrato.

Sono oltre 10.780 ettari, con sei componenti principali: la Langa del Barolo, le colline del Barbaresco, il Castello di Grinzane Cavour, Canelli e l’Asti Spumante, Nizza Monferrato e il Barbera, il Monferrato degli Infernot

Queste colline, la natura e il lavoro degli uomini ogni anno fanno produrre uva che poi diventa Barolo, Barbaresco, Asti spumante e altri vini noti in tutto il mondo.

Langhe-Roero e Monferrato: straordinaria bellezza, tradizioni, cantine, castelli e pregiati prodotti della terra, tra i quali anche tartufi e nocciole.

 

+Turismo