+Turismo

Informazioni


Itinerari in bicicletta  facili e vari, per visitare, in assoluta libertà e prendendoti tutto il tempo necessario, paesaggi straordinari, con strisce di terra a pelo d’acqua, popolate da molte specie di uccelli. Luoghi unici che sembrano fermi nel tempo, lungo le rive verdi del fiume Sile e nelle affascinanti isole della Laguna, fino al labirinto delle calli e dei canali di Venezia. Attività e laboratori per i bambini.

1° giorno, sabato

Arrivo sul litorale del Cavallino e sistemazione nel tuo bungalow Comfort in campeggio*** collocato in una zona tranquilla, tra la pineta e la spiaggia, a breve distanza dalla laguna e a pochi minuti da Venezia. Lo spazio circostante, con gli alberi e le piante, sarà un perfetto giardino per i giochi dei bambini.

Inizia la tua vacanza con una passeggiata al tramonto in riva al mare.
A cena puoi gustare i sapori di una terra adagiata fra mare e laguna.


2° giorno, domenica

Mattina: accoglienza dei partecipanti da parte della guida SlowVenice, presentazione del programma del soggiorno, consegna dei materiali e il quaderno di viaggio Un amico a Venezia.

Escursione a piedi: La Penisola di Cavallino Treporti: borghi e orti fra mare e laguna
Benvenuto ai partecipanti e consegna di materiali e informazioni utili alla realizzazione del soggiorno. Passeggi sulla spiaggia lungo la battigia, le dune e il bosco. Raccogli le conchiglie lasciate dalle onde, odori il timo che cresce sulla sabbia e l’olivello spinoso sulle dune, osservi le ghiande del leccio e la ghiandaia che ne è ghiotta, così come il fitto intreccio di orme sulla sabbia che tradiscono il passaggio del riccio e della lucertola.
Pranzo e pomeriggio liberi.


3° giorno, lunedì 

Escursione di intera giornata in laguna di Venezia con guida SlowVenice
Itinerario: L‘isola di Sant’Erasmo su due ruote
Percorri tutto il perimetro dell’isola di Sant’Erasmo in un alternarsi di paesaggi campestri e scorci lagunari. Lungo gli argini lo sguardo vaga tra isole, barene e specchi d’acqua. Lungo le strade di campagna ti attrae la scacchiera degli orti dove crescono i famosi carciofi violetti, qui chiamati “castraure”, asparagi e frutti dal sapore pieno. Tra i campi si erge la Torre Massimiliana, bellissima fortificazione austriaca a base circolare, restaurata e sede di mostre ed eventi.
A pochi passi il ristorante Il Lato Azzurro oppure l’Osteria ai Tedeschi offrono la possibilità di pranzare in un’atmosfera rilassata, anche in giardino o vicino alla spiaggia.

Itinerario: Riflessi e trasparenze dell’isola di Murano, l’arte del vetro
A 20 minuti di vaporetto da Sant’Erasmo approdi in un altro mondo: l’isola di Murano è fittamente edificata, una foresta di camini, muri e fondamenta dove sono a centinaia le fornaci che danno forma a oggetti in vetro che sono opere d’arte. Potrai entrare in una fabbrica e vedere il maestro vetraio all’opera, mentre estrae la pasta di vetro dai forni a 1200 gradi, fusa, rovente e con poche, precise e abili manovre la scolpisce e ne fa un vaso, o un cavallo rampante oppure un piattino dai mille colori. Poi sarà il momento per metterti al lavoro e realizzare un piccolo oggetto in vetro fusione che potrai portare a casa.


4° giorno, martedì
Programma libero:
• Attività a scelta fra quelle consigliate da SlowVenice.
• Possibilità di escursioni e itinerari dedicati ed esclusive con guida dedicata (a richiesta).

Consigliate: escursione di mezza o intera giornata

– Pedalando lungo le isole di Lido e Pellestrina (40km)
Dal palcoscenico dell’isola della Mostra del Cinema a Pellestrina, protetta dalla grande muraglia dei Murazzi, uno dei più imponenti progetti di salvaguardia della Serenissima. Attraversi il Gran Viale del Lido e le sue palazzine liberty, costeggi i lussuosi stabilimenti balneari Des Bain e Excelsior, ancora fermi nel tempo come nei film di Luchino Visconti e Sergio Leone. Appena sceso dal traghetto che collega Pellestrina pedali in un lembo di terra quasi sospeso tra mare e laguna, in un crocevia di luci, colori e profumi contrastanti. Da San Piero in Volta a Ca’ Roman è un unico borgo di pescatori, lungo e stretto.
Arriva alle narici, improvviso, l’invitante odore di sarde, sgombri e seppie arrostite su piccoli bracieri davanti alle porte di casa, avanzi del pescato portato la mattina al mercato di Chioggia.
Potrai pranzare nella terrazza sulla laguna del ristorante da Celeste con specialità di pesce.


5° giorno, mercoledì

Mattina: Facile escursione in bicicletta con guida SlowVenice

La Penisola di Cavallino Treporti: spiagge, borghi, orti e valli lagunari

In bicicletta scopri una terra fra mare e laguna e pedali dalle spiagge sabbiose con alte dune e macchie ombrose di bosco, ai silenziosi borghi lagunari di Mesole e Lio Piccolo circondati da orti e canali. La piccola strada, senza traffico, si snoda in mezzo alle acque lagunari, allontanandosi sempre di più dalla vivace attività del litorale. Dagli argini osservi i paesaggi delle Valli da pesca – Paleazza, Liona, Mesola – e Valle Sacchetta, dove nel pomeriggio potrai entrare in esclusiva per poter conoscere la vita del valligiano.

Pranzo alla Locanda Zanella nella piazza di Treporti, con le tipiche specialità di pesce e le pregiate verdure del litorale.

Pomeriggio: Visita a Valle Sacchetta con il vallicoltore (proprietario della valle) una splendida valle da pesca, accessibile dall’ultimo lembo di terra che abbraccia la Laguna nord di Venezia. Le valli da pesca della laguna sono generalmente chiuse al pubblico, ma con noi  hai la possibilità di conoscere una delle attività tradizionali della Laguna di Venezia. Partirai alla scoperta della Valle con una tipica barca veneziana, la  Topa,  seguendo tutto il canale che costeggia l’argine della valle per 5 km, e avrai la possibilità di osservare le varie specie di uccelli che nidificano all’interno della Valle, e ammirare piante e animali adattati a un ambiente unico.

Programma libero.? Se lo desideri, in base alle tue esigenze, le guide SlowVenice possono darti suggerimenti utili per organizzare al meglio anche questa giornata.


6° giorno, giovedì

Mattina e pranzo libero

Pomeriggio: Escursione con guida SlowVenice a Venezia
I slow Venice!

Il labirinto veneziano riserva sempre uno scorcio, una calle o una riva che si incontrano per la prima volta. Segui insieme a noi un itinerario insolito, una rotta alternativa ai flussi turistici,tracciata sulla quotidianità di chi abita la città per scoprire la sua natura, la sua essenza.
Nelle più di 100 isole che compongono la città percorri calli, campi, giardini e scopri come piante e animali qui vivano, adattandosi.
Senti sulla pelle il profumo di salmastro, vedi l’acqua che si increspa al vento di scirocco o di bora, il gioco di luci e ombre riflessi sui vetri di questa città millenaria, calpesti pietre vulcaniche o calcaree che ti parlano di terre lontane.
In questa atmosfera abiti la città, in una dimensione da condividere con persone che, come te, desiderano fermare lo sguardo su particolari, trovare la ricchezza della lentezza, accompagnate da guide che sono soprattutto narratrici di luoghi. Solo così potrai dire: “I slow Venice!”


7° giorno, venerdì

Programma libero

  • Attività a scelta fra quelle consigliate da SlowVenice.
  • Possibilità di escursioni e itinerari esclusivi con guida dedicata (a richiesta).

Consigliata: escursione di intera giornata
Il Museo di Altino e le alzaie dei fiumi Dese, Zero e il Parco del Fiume Sile in bicicletta Mentre corri sopra agli argini dei fiumi osservi la campagna verde e lo scorrere silente dell’acqua, le siepi e i canneti che dondolano al vento. Siamo nel cuore del Parco Regionale del Fiume Sile. I nomi dei luoghi che stai attraversando ti ricordano che qui passavano le vie Romane Annia e Claudia Augusta. I preziosi reperti della culla della Serenissima sono esposti al Museo Archeologico Nazionale, che nella primavera 2015 ha inaugurato la nuova e prestigiosa sede. A due passi dal Museo puoi pranzare al ristorante Le Vie di Altino che propone prodotti dell’agricoltura biologica, del commercio equo e solidale e di produzione locale.


8° giorno, sabato

Programma libero e partenza.

Dormire

Il Camping Ca’ Savio*** è il luogo ideale per una vacanza al mare sull'ampio litorale di Cavallino Treporti e il punto di partenza privilegiato per una visita a Venezia ed alle isole della Laguna.
Per fare un’esperienza nuova, per vivere una vacanza diversa e per provare la bellezza del campeggio ma senza fatica.

I Bungalow Comfort sono collocati in una zona tranquilla, tra la pineta e la spiaggia, a breve distanza dallo snack bar e pizzeria da asporto.
Lo spazio circostante, con gli alberi e le piante, sarà un perfetto giardino per i giochi dei bambini.

Ospitano max 4+1 persone e sono composti da:
– una camera con un letto matrimoniale (160 x 190 cm)
– cucina attrezzata con un fornello a gas (2 fuochi), 1 frigorifero (140 Lt) con piccola cella freezer, 1 tavolo con 4/5 sedie
– soggiorno con divano trasformabile in letto a castello (80 x 190cm) e letto pieghevole (80 x 190cm)
– bagno con doccia
– terrazza coperta arredata con sedie e tavolo da giardino
– un posto auto.

Mangiare

In questi giorni hai l'opportunità di scoprire Venezia anche attraverso il cibo con le tipiche specialità di pesce e le pregiate verdure del litorale.

Consigli in Zona

Da circa 50 anni il camping a Cavallino accoglie ospiti provenienti da tutta Europa, che qui riscoprono la semplicità della vita all'aria aperta insieme alla famiglia e agli amici in un'atmosfera informale e tranquilla. ?

Le guide SlowVenice hanno una profonda conoscenza dell'ecosistema della laguna e della storia di Venezia, in più hanno la professionalità di 30 anni di educatrici ambientali per trasmettere a grandi e piccini l'amore e l'autentica cultura veneziana. 

+Turismo