+Turismo

Informazioni

Il Parco nazionale dei Monti dei Giganti è stato istituito nel 1963 e tutela l’ambiente dei Monti dei Giganti (Krkonose), le montagne più alte della Repubblica Ceca.

IL PARCO


Comprende due ampi crinali paralleli, che corrono in direzione nord-ovest/sud- est; il massiccio montuoso scende repentinamente verso ampie vallate solcate da 5 fiumi che scendono verso la pianura. Il crinale settentrionale è il più alto dei due e segna il confine internazionale con la Polonia.
Il territorio del Parco è diviso in tre zone. La prima (zona I) di 4400 ettari è di riserva integrale e comprende risorse naturali molto importanti quali torbiere e praterie d’alta quota.
La seconda zona circonda la prima e sostanzialmente agisce come un cuscinetto protettivo. La zona III infine è utilizzata principalmente per scopi turistici.Il Parco ha uno splendido paesaggio alpino e una comunità vegetale formata da specie rare; un luogo quasi idilliaco, adatto a escursioni a piedi o in bicicletta. Peccato che la bellezza dell’area richiami ogni anno 12 milioni di visitatori (cifra che comprende anche i turisti della parte polacca del Parco, il Karkonoski Park Narodowy a nord) con conseguenti impatti sull’ambiente. Inoltre, lo sviluppo industriale del nord di Boemia, Slovacchia, Polonia e Germania, provoca la caduta di piogge acide che stanno rovinando le foreste di abete rosso del Parco.
 

LA NATURA

Le foreste coprono i quattro quinti del territorio del Parco. Nelle quote inferiori prevalgono il faggio e l’abete rosso a cui si aggiungono aceri e sorbi degli uccellatori. I pini mughi vivono invece nelle praterie d’alta quota.

Sono ben 1200 le specie floreali presenti nel Parco che ha la Genziana asclepiadea come simbolo. Numerosi gli endemismi. Nel Parco vivono 300 specie di vertebrati, la maggior parte dei quali sono uccelli. Tra i rapaci
l’aquila anatraia minore, il falco pecchiaiolo, l’albanella reale, il falco pellegrino, il gufo reale e la civetta caporosso. Gallo cedrone, fagiano di monte, cicogna nera e diverse specie di picchio sono i volatili più rappresentativi. Scarsi i mammiferi; tra i più interessanti il toporagno alpino e alcune specie di pipistrelli. Moltissimi gli invertebrati.
 

LA VISITA


Il Parco ha allestito una serie di centri informazione a Vrchlabi, Spindleruv Mlyn, Harrachov, Rokytnice nad Jizerou, Pec pod Snezkou, Temny Dul. Nei centri è possibile ricevere informazioni varie sul territorio, su dove alloggiare e cosa fare nel Parco, oltre ad avere materiale informativo, mappe e comperare guide e souvenir di vario genere. È possibile inoltre vedere dei filmati sulla storia e sull'attuale situazione del Parco. Il Parco si articola in ben 700 km di percorsi segnati adatti a tutte le esigenze. Alcune guide pubblicate dal Parco consentono di scegliere quelli più adatti alle proprie capacità. Certi sentieri vengono chiusi durante l’inverno
In bicicletta: a disposizione dei ciclisti diversi percorsi segnalati con indicazioni in legno che riportano il simbolo della bici. Ai ciclisti sono vietate le zone di protezione I e II.
A cavallo: diversi maneggi offrono la possibilità di noleggiare un cavallo. Si trovano a Janova Hora, Vrchlabi, Pec pod Snezkou.
Alpinismo: non è possibile arrampicarsi su tutte le vette del Parco, ma solo su quelle consentite (chiedere ai centri di informazione).
Sci escursionistico: è possibile d’inverno effettuare escursioni seguendo le piste segnalate.

NEI DINTORNI
Jilemnice: castello neorinascimentale del 1892 e museo dedicato ai Krkonose.
Trutnov: statua di Krakonos il gigante che si dice stia a guardia delle montagne a difesa del Bene e per punire il Male.
Vrchlabi: Krkonose Museum, museo di storia naturale e del folclore ospitato in un antico monastero barocco del XVIII secolo (all’interno del monastero mostra permanente ‘La pietra e la vita’ e ‘L’uomo e la montagna’ sulla storia dei Monti dei Giganti); castello del XVI secolo, municipio del 1581, parrocchiale neogotica del 1888
Harrachov: piccolo museo sulla lavorazione del vetro.
Paseky nad Jizerou me: mostra sui costruttori di violini dei Monti dei Giganti.
Pec pod Snekou: mostra sui Obri dul, il tesoro dei monti dei giganti; sulla vetta dello Snezka cappella del 1681.

IL PARCO IN SINTESI
Dove si trova

Nella Recuppica Ceca, In prossimità della frontiera polacca a nord est di Praga.
Dimensioni & Altitutdine
38 500 ettari, altitudine 528-1603 m slm.
Indirizzo
The Krkonoše Mountains National Park Administration
Dobrovského 3, 543 01 Vrchlabí
Phone: +420 499 456 111
Fax: +420 499 422 095
E-mail: podatelna(zaviná?)krnap.cz
Sito Web >>
Come si raggiunge
In auto: si raggiunge da Praga passando da Vrchlabi.
In autobus: servizi da Praga a Pec pod Snekou e Spindleruv Mlyn. Da Pec pod Snekou linea diretta anche a Brno.
Quando visitarlo
Tutto l’anno
Vitto & Alloggio
Campeggi a Trutnov, Horni, Janske Lazne, Spinddleruv Mlyn. Alberghi a Trutnov, Horni, Janske Lazne, Spinddleruv Mlyn, Harrachov e in altri centri della zona.
Ristoranti e negozi a Trutnov, Horni, Janske Lazne, Spinddleruv Mlyn, Harrachov e in altri centri.
Cosa fare
Escursionismo a piedi e in bicicletta, sci.

Non esistono aree attrezzate del Parco per visitatori disabili

 

Consigli in Zona

+Turismo