+Turismo

Informazioni

Scopri lo straordinario Parco Nazionale Neusiedler See, il primo parco nazionale transfrontaliero dell’Austria, ma anche il primo a essere riconosciuto a livello internazionale dall’IUCN (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura) e i suoi incredibili ambienti! In quest’area di confine tra le Alpi e la puszta ungherese, vivono animali e crescono piante che sono presenti anche nelle zone alpine, asiatiche o mediterranee. E’ una importantissima area di sosta per gli stormi di uccelli migratori che dall’Europa volano in Africa, rendono questo parco unico nel suo genere.

 

Il Parco


L’area è una delle zone umide più importanti del vecchio continente per la sosta e la nidificazione di circa 300 specie di uccelli. Le ricerche sulla particolare flora e fauna del Neusiedler See-Seewinkel iniziarono già all’inizio del XX secolo, su entrambi i confini (il Parco si trova infatti a cavallo tra Austria e Ungheria). Nel 1940 vennero create delle stazioni di ricerca sulle rive del lago per studiare i vertebrati della zona e in particolare le popolazioni di uccelli, e sull’ecologia del territorio e delle aree a canneto. Nel 1980 venne creata una commissione mista austro-ungherese e infine il Parco venne istituito nel 1992, affittando da 1000 proprietari privati il territorio necessario a creare l’area protetta, dopo un intenso rapporto con le popolazioni locali per far accettare la realtà del Parco. Attualmente sono in corso ricerche sull’ecologia dei pesci e la gestione delle popolazioni ittiche, sul pascolo e i suoi effetti sulla vegetazione e infine sulla fauna del canneto.
Il Parco è stato la prima area protetta austriaca riconosciuta a livello internazionale dall’Uicn (Unione internazionale per la conservazione della natura, tra le maggiori organizzazioni mondiali che si occupano di protezione ambientale). La profondità del lago è di circa 1,10 m e il livello viene regolato dalle chiuse dell’Einserkanal.
All’interno del Parco si trovano zone di riserva naturale formate da canneti e paludi dove viene interdetta qualsiasi attività umana. Ai visitatori è invece possibile accedere alle aree di conservazione, formate da terreni agricoli, piccoli laghi, pascoli e paludi.

La Natura


Il Parco è al confine tra le regioni climatiche alpina e continentale, fatto questo che ha evidenti ripercussioni positive sulla varietà di vegetazione della zona. La presenza di sali nelle acque del lago ha favorito lo sviluppo di specie alofite, che ben sopportano la maggiore concentrazione salina quali la salicornia prostrata, l’astro marino e il crescione di palude. Senza dubbio, la vegetazione più importante per la presenza della fauna, è il canneto, che può raggiungere estensioni di 5-6 km. 

Nell’area sono presenti circa 300 specie di uccelli tra cui l’airone rosso, la cicogna bianca, l’airone bianco, la spatola e il mignattaio. Anatre e oche frequentano il parco durante le loro migrazioni. Diverse le specie di rapaci tra cui le aquile imperiali, di mare, e le anatraie minori. Le otarde frequentano le aree a steppa. La puzzola delle steppe e il citello, un piccolo roditore, sono i mammiferi più caratteristici di questa zona. 

Da non perdere


Vienna e Eisenstadt (famosa per il suo legame con il musicista Haydn, sepolto nella Bergkirche. Da vedere il castello Esterhàzy del XIV secolo, il Landermuseum e il Kalvarienberg). 
Nausiedl am See: piccola rovina con bella vista sul lago.
Rust: molte case di questa cittadina e di altre nell’area, hanno delle piattaforme sul tetto per facilitare la nidificazione delle cicogne. Torre della chiesa Katholische (punto panoramico) e Fischerkirche, chiesa costruita tra il XII e il XVI secolo.  

La Visita


L’unico Centro visite del Parco è presso la sede del Parco stesso a Illmitz, dove è possibile acquisire varie informazioni sulla zona. In ogni caso anche gli uffici turistici della zona forniscono  informazioni (in inglese) sull’area protetta e sulle specie di uccelli presenti.
Una rete di sentieri e piste ciclabili attraversa l’area di conservazione. È possibile in questo modo recarsi verso il confine ungherese o percorrere il perimetro del lago. Diverse piattaforme lungo i sentieri consentono di curiosare nelle zone di riserva naturale. Nella zona non vi sono alture: la bicicletta, noleggiabile in diversi negozi della zona, rappresenta quindi il mezzo ideale per esplorare il Parco e i suoi dintorni, molto belli e interessanti anche per chi non è appassionato di ornitologia. In alternativa ai piedi o alla bicicletta c’è il pferdewagen, un carro trainato da pony che può accogliere circa una ventina di persone. Sul lago è possibile noleggiare diversi tipi di imbarcazioni.  

Informazioni varie


Dimensioni
52 000 ettari di cui 40 000 hanno diversi livelli di protezione, altitudine 180 m slm.
Contatti
Information Centre National Park Neusiedler See - Seewinkel
Hauswiese, 7142 Illmitz, Tel.: 02175/3442, Fax: -4
e-mail: info@nationalpark-neusiedlersee-seewinkel.at    Sito Web>>
Come arrivare
In auto: dall’Italia A 2 Villach-Vienna, uscire per Eisenstadt da cui si raggiunge facilmente il Nausiedler See.
In treno: da Vienna il treno (servizi regolari) impiega circa 50 minuti per arrivare a Neusiedl am See.  
Quando andarci
Tutto l’anno.
Vitto & Alloggio
Neusiedl am See, Seewinkel e Podersdorf offrono le maggiori possibilità di sistemazione (alberghi, pensioni e camere). Campeggi a Podersdorf e Neusiedl am See, ostello a Seewinkel. 
Cosa fare
Escursionismo a piedi, in bicicletta e in canoa
Per chi ha problemi di deambulazione
I sentieri attorno al lago sono accessibili anche con le carrozzine per i disabili. 

 

+Turismo