+Turismo

Informazioni

Ma c'è molto molto altro nel piccolo borgo del Trentino Alto Adige, una piccola bomboniera incastonata in una natura quasi incontaminata.
Ecco quello che non ti aspetti: puoi fare Trekking fra sentieri naturalistici a due passi dal centro storico
E vi assicuro che è una sensazione inaspettata e bellissima.
Se poi ci andate in autunno, questi sentieri vi regaleranno mille emozioni di colori differenti...Merano è attraversata dal Fiume Passirio, e lungo le sue sponde si snodano dei bellissimi sentieri panoramici:

  • Passeggiata Lungo il Passirio?:  corrisponde a quello che noi chiamarello semplicemente Lungo Fiume, costeggiando il Passirio per tutta la zona del Centro Storico di Merano, con tratti densi di Hotel, locali e bar di diverso tipo, che nelle belle giornate soleggiate riempiono gli spiazzi più larghi con tavolini dove fermarsi per osservare lo scorrere del fiume.
    A poche centinaia di metri dal Centro Storico, la passeggiata cambia nome e caratteristiche a seconda della sponda del fiume che si sta percorrendo:
    • Passeggiata d'Estate: circondata da alberi alti, fitti e frondosi, concede ai visitatori un'ombra quasi continua e può essere percorsa anche durante la stagione più calda.
    • Passeggiata d'Inverno: arbusti bassi ed una vegetazione che lascia spazio a tutti i raggi del sole, per riscaldare il percorso anche nella stagione fredda.
       
  • Passeggiata Gilf: prende il nome dalla gola Gilf che si incontra lungo in percorso, particolare per la presenza di sculture arboree e panchine con incise poesie.
  • Passeggiata Tappeiner: probabilmente il sentiero più conosciuto nonchè il più lungo; 4 km che vi porteranno in alto rispetto al borgo, con la possibilità di ammirarne i contorni, tra vigneti scoscesi e costruzioni.

Dormire

Sono tanti gli hotel che si affacciano sul Fiume Passirio. Io ho soggiornato all'Hotel Westend e mi sono trvata più che bene.
Stanze enormi e silenziose, una buona colazione, personale gentilissimo ed è a pochi passi da tutto quello che vi servirà durante la vostra visita:
la stazione dei treni di Merano, fermate bus, le passeggiate lungo il Passirio, le Terme ed il Centro Storico. 

Mangiare

La cultura enogastronomica di Merano è contaminata dalla vicinanza al confine austriaco, pur mantenendo inalterata la presenza di piatti, come la pasta, che sono tipicamente italiani.

Piatto principe della tavola è sicuramente la cacciagione, spesso accompagnata da zuppe,  canederli, speck, mele e zenzero.
Pochi pesci, per lo più di acqua dolce, vista la presenza di fiumi, e tanti formaggi, a pasta tenera e saporitissimi.
La carne è spesso servita stufata e accompagnata da salse agrodolci.
Piatti calorici contro gli inverni rigidi, castagne alla brace, vino e tante birre artigianali. La più famosa è la Forst, che ha anche diverse birrerie dove poter degustare i piatti tipici.
Io vi suggerisco il Bräustüberl Forst ed il Forsterbräu.

Una bella fetta di strudel ed una cioccolata calda allietaranno i vostri pomeriggi. Io mi sono fermata allo storico Konig ed è stata un'ottima scelta!

+Turismo