+Turismo

Informazioni

In cammino per godere della compagnia, della bellezza, dell’aria marina: per rigenerarsi. Acqua di fiume, acqua di terme, acqua di mare. La Costa Etrusca offre paesaggi e aspetti culturali assai vari e poco conosciuti ma molto affascinanti. Inizieremo da Piombino lungo uno sferzante tratto nella macchia per raggiungere La Buca delle Fate e assistere all'ultimo tramonto dell'anno prima di salire al Castello di Populonia. Il primo dell'anno scenderemo al Golfo di Baratti, lo percorreremo fino alla Torraccia e poi sempre per la Via dei Cavalleggeri, lungo la costa e la pineta di Rimigliano. Dall'elegante Campiglia, esploreremo le antiche e moderne miniere e la fantasmica Rocca del Palmento e si ozierà alle terme di Venturina. L'ultimo giorno arriveremo a Suvereto nell’entroterra; sullo sfondo la Val di Cornia con i suoi paesaggi di colline e coltivi, passando per il monte Calvi. Le sere gusteremo manicaretti cucinati dai locali con gli squisiti prodotti della terra che attraversiamo. Un semplice viaggio a piedi adatto anche a coloro che desiderano sperimentare una tale esperienza per la prima volta. Sempre accompagnati da una nostra Guida Ambientale professionista

  • 1° Giorno - Da Piombino a Populonia
    Descrizione della tappa: Cammineremo lungo la costa aspra di macchia e marosi per giungere alla Buca delle Fate a cogliere il tramonto e poi salire a nel sontuoso Castello di Populonia per prepararci la cena condivisa.Note: Possibilità di trasporto bagagli. Cena semi autogestita.
    •  Appartamento
    •  5
    •  300 m
    •  300 m
  • 2° Giorno - Da Populonia a Populonia
    Descrizione della tappa: Scesi allo splendido golfo di Baratti lo si percorre e, attraverso le colline, si attraversano le zone della Necropoi Etrusca e passando nei pressi della Via del ferro arriveremo sul crinale per poi scendere a Populonia per prepararci le libagioni e festeggiare in disparte dall'ovvio.Note: Possibilità di trasporto bagagli. Cenone semi autogestito.
    •  Appartamento
    •  6
    •  400 m
    •  250 m
  • 3° Giorno - Da Campiglia al Parco archeominerario di San Silvestro
    Descrizione della tappa: Si visitano le miniere, le cave e la splendida Rocca del Palmento, castello edificato dai della Gherardesca attorno al quale si attorcigliòun paese di minatori in pieno medioevo. FIne pomeriggio nel laghetto termaleNote: Zaino leggero. Chi desidera può scegliere il percorso termale completo -bagno turco, sauna, docce aromatiche etc.-.
    •  Appartamento
    •  6
    •  300 m
    •  300 m
  • 4° Giorno - Da Campiglia a Suvereto: l'antica via di taglialegna e minatori
    Descrizione della tappa: Da Campiglia si percorre a ritroso la classica via dei boscaioli e minatori verso le miniere e della gente delle montagne verso il mare. Si raggiunge il Monte Calvi e i suoi panorami e attraverso castagneti e poderi si segue il crinale sulla costa e sulla Val di Cornia per arrivare poi a SuveretoNote: Possibilità di trasporto bagagli.
    •  7
    •  600 m
    •  200 m

Dormire

Appartamenti

Mangiare

Pranzi al sacco; cene in trattorie locali e cenone di capodanno condiviso in appartamento

+Turismo