+Turismo

Informazioni

Un viaggio di ispirazione motivazionale alla scoperta di habitat ricchi di fauna e flora spesso endemici e unici nel Mediterraneo, parte di un patrimonio di valore paesaggistico inestimabile che si alterna tra ambienti montani e aree desertiche, scogliere a picco sul mare e gole scavate da torrenti ancora attivi, falese e inghiottitoi, rocce aride e boschi lussureggianti, valli e luoghi che prendono il nome da laghi e fiumi ancora esistenti, parchi e riserve da percorrere sui lunghi sentieri.

E ancora piccoli borghi medievali segnati dalle dominazioni storiche di questi luoghi – greci, romani, arabi, normanni -  dove si conservano stili di vita condizionati da tradizioni e folklore tra sapori e saperi della ruralità, lunghe trazzere - le antiche strade rurali - percorribili tra campi e pascoli, vecchi ruderi e resti di antiche civiltà che hanno fatto di questo luogo l’ombelico del mondo.

Usi e costumi, feste e ricorrenze tra sacro e profano stratificate tra loro, si possono vivere in ogni stagione dell’anno, e in ogni momento ne troveremo una alla quale unirci per feste e balli popolari da fare in piazza e tra i cortili. In cammino sulle Vie dei Santuari dei Monti delle Madonie: Spirito Santo, Madonna dell'Olio, Madonna dell'Alto, Madonna di Gibilmanna.

Sugli antichi cammini dei pellegrini visiteremo tutti i santuari delle Madonie - il sistema montuoso settentrionale  dell'appennino siculo - collegati tra loro da una rete di sentieri, immersi negli scenari ad alto valore paesaggistico e nel panorama culturale locale.

Partendo dalle quote più basse della zona sud del comprensorio montano, attraverseremo le campagne, i campi dove pascolano piccoli allevamenti di bestiame, incontreremo tracce di storia - ipogei realizzati all’incirca 2000 anni A.C., la villa e le terme romane, il vecchio mulino ad acqua - fino a raggiungere il santuario mariano più elevato d’Europa quello della “Madonna dell'Alto” e le alte quote del Parco delle Madonie: da qui si osservano le cime e i rilievi più importanti dell’isola e la costa nord sul Mediterraneo.

Scendendo verso nord si ammireranno alcuni degli ultimi esemplari di Abete Mediterraneo “Abies Nebrodensis”, risalenti all'inizio dell'ultimo interglaciale post-wurmiano mentre, i frassineti da manna nelle zone più collinari nei pressi di Gibilmanna, mentre nel cuore di Piano Battaglia si potranno osservare alcuni geositi riconosciuti da poco “Patrimonio dell’Unesco”.

Il raduno alla località Battaglietta prevede la sistemazione e cena nello chalet messo a disposizione per l’alloggio, cui farà seguito l’escursione serale a Piano Battaglia e dintorni, circa 2 o 3 ore con rientro per il pernottamento.

DESCRIZIONE:

PROGRAMMA:

1° giorno

  • appuntamento ore 8,45 al Santuario dello Spirito Santo a Gangi, dopo una breve presentazione del cammino, messa ed a seguire zaino in spalla e partenza

  • pranzo a sacco lungo il cammino (autogestito)

  • arrivo al Santuario di Madonna dell'Olio

  • sistemazione nel salone adiacente alla chiesa in sacco a pelo, cena e pernotto

2° giorno

  • ore 8,00 colazione

  • ore 9,00 zaino in spalla e partenza alla volta del Santuario di Madonna dell'Alto 

  • pranzo a sacco;

  • arrivo al Santuario sistemazione nelle celle con letto a castello in sacco a pelo, cena e pernotto

?3° giorno

  • ore 8,00 colazione;

  • ore 9,00 zaino in spalla e partenza in direzione Piano Battaglia e della chiesetta della Madonna delle Nevi;

  • pranzo a sacco;

  • arrivo e sistemazione in struttura ricettiva in camere con letto a castello, cena e pernotto

 4° giorno

  • ore 8,00 colazione;

  • ore 9,00 zaino in spalla alla volta del Santuario Madonna di Gibilmanna;

  • pranzo a sacco;

  • arrivo e visita del Santuario:

  • Rientro

Dormire

camere e sale nei santuari, affitta camere e/o rifugii, con trattamento in mezza pensione.

Mangiare

pranzi al sacco, colazioni e cene in struttura convenzionata 

Consigli in Zona

  • Il cammino è aperto a tutti gli adulti ed ai ragazzi di almeno 14 anni;
  • E' possibile partecipare anche ad una parte del cammino o ad una sola delle tappe

  • eventuale trasfer per recupero mezzo o per trasferimento bagagli da concordare

  • eventuali cene extra o senza pernotto 

 

+Turismo