+Turismo

Informazioni

Tra i vicoli di Bari vecchia a bordo di un risciò e degustando prodotti tipici

In Risciò per Bari Vecchia

Un giro in perfetto stile ecosostenibile come piace a noi alla scoperta di questa città. Grazie a Veloservice e a suoi risciò a pedalata assistita (questo rende meno pesante la pedalata) potete infatti visitare Bari seduti comodamente a bordo (i risciò sono da 2 o 3 posti) e fermarvi sia nei posti più caratteristici dove la guida vi racconterà storie e aneddoti del luogo, sia fare un percorso di degustazione in rosticcerie, panetterie del luogo e perchè no, fermarmi a casa di qualche simpatica signora barese che vi delizierà con i suoi manicaretti tipici. Andiamo per ordine, vi racconterò tutto di questa tappa.

Siamo partiti da Piazza del Ferrarese è una delle piazze principali di Bari e rappresenta una delle porte d'accesso della città e luogo ideale per dare il via al tour turistico. Siamo andati in Piazza Mercantile, che in epoca medievale rappresentava l’autentico centro politico della città, oltre che luogo di mercati e di scambi. Lo ricordano gli edifici che si affacciano tutto intorno alla piazza ed appartenenti ad antiche famiglie nobili baresi. Oggi è una tra le più frequentate e attive piazze della città. Ci hanno detto che ad un certo orario della sera durante il week end si riempie completamente di gente.
Siamo poi arrivati alla  Basilica di San Nicola, un esempio di architettura del romanico pugliese, imponente e magnifica custodisce al suo interno le reliquie di S. Nicola. Qui la guida ci ha parlato della manna di San Nicola: un liquido che si forma nella sua tomba, un fenomeno oggetto di venerazione. Ne avete mai sentito parlare?
Successivamente siamo andati alla Cattedrale di San Sabino che conserva invece le reliquie di san Sabino, vescovo di Canosa. Siamo poi passati per il castello Svevo-Normanno, splendido illuminato di sera con tutta la sua imponenza. Si erge ai margini della città vecchia. La storia di Bari ha influenze e passaggi arabi, greci, spagnoli e normanni. Tracce di queste eredità sono sparse per tutta la città, ed il castello ne è una delle testimonianze. 

La guida ci racconta che Bari è una città molto ventosa, per questo i vicoli sono stretti e tortuosi; sono stati creati cosi per tagliare il vento ed evitare che sia forte e fastidioso nei vicoli della città. Troviamo inoltre ben 200 altari votivi sparsi per la città e tante corti che rappresentano i punti di incontro tra i cittadini. 

Street food

Ma non è finita qui, volevamo venire in Puglia e non mangiare? Anche qui regna lo street food anzi direi quasi che è nato qui :-)

Ci siamo ritrovati ad assaggiare prelibatezze e piatti tipici offerte dalle signore del luogo. Signore che cucinano all’aperto pettole, popizze e scagliozze . Non le conoscete? Le sgagliozze sono fette quadrangolari di polenta gialla mentre le popizze sono frittelline sferiche di farina bianca e le pettole, semplici frittelle, ottime con affettati, formaggi oppure con marmellate o creme dolci. Le trovi negli angoli della citta' di Bari vecchia. 

Vi segnaliamo in particolare il vicolo di Arco Basso dove le signore baresi  si ritrovano in strada per chiacchierare, ma sopratutto per fare le orecchiette, la tipica pasta pugliese. Fermatevi a parlare con loro, entrate nelle loro case. Saranno contente di farvi vedere la loro manualità nel creare questa pasta ( eh si perchè bisogna saperle fare, ed è una tradizione che si tramanda di madre in figlia). 

Giro enogastronomico

Prima tappa al Panificio Fiore dove abbiamo assaggiato la tipica focaccia pugliese, abbiamo chiacchierato con le signore che fanno le orecchiette e cenato con orecchiette al ragù e braciola, siamo poi passati ad una degustazione di salumi e formaggi nella Antica Salumeria, una toccata e fuga da una signora che ci ha deliziato con popizze e sgagliozze, e abbiamo finito con un bel panzerotto di Cibò nella pizza mercantile che a quell’ora iniziava ad animarsi.
Qui da Cibò trovate tantissimi tipi panzerotti anche se il classico è mozzarelle e pomodoro. Dovete solo avere un pò di pazienza perchè ve li faranno al momento caldi.. anzi no bollenti, perchè cosi deve essere gustato!

Cosa ho imparato da questo primo giorno di Puglia? 

E’ una terra che accoglie, racconta e sa di buono.  E il mio racconto credo che lo dimostra ampliamente. Volete provare anche voi questo tour con guida e tappe nei migliori posti di Bari? Il tour è stato completamente organizzato da Italica Incoming.  Vi aiuteranno nel creare il pacchetto adatto a voi e a farvi conoscere le tradizioni e la storia di questa terra facendovi entrare in contatto con le persone del posto.

Nella mappa che trovate qu sotto trovate tutti i point che ho citato nell'articolo e anche tutti gli altri luoghi che troverete nei prossimi racconti.

Volete vedere il video di questa esperienza? 

Dormire

Barion Hotel. L'hotel è a mezz'ora dall'aereoporto e 20 minuti dalla stazione di Bari. Camere con arredamento molto formale e dotate di tutto il necessario e molto grandi. Colazione abbondante e con angolo dedicato al gluten free. Personale cordiale e gentile. La colazione la si fa dalla terrazza vista mare! E anche la mia camera era vista mare! Splendido svegliarsi ogni giorno con il mare ad aspettarti :-). Ho visto passare molta gente che correva in spiaggia e gente che ci arrivava in bicicletta. Ho chiesto chiarimenti e mi hanno detto che dall'hotel si può raggiungere dei lidi molto vicini sia in bicicletta sia in macchina in poco tempo.

+Turismo