+Turismo

Informazioni

Esploreremo la grande vallata della Vjosa e di Zagoria, visitando i villaggi tipici, i monasteri e le chiese rimaste e percorreremo antichi sentieri. Andremo a visitare le cascate di Sopot a ridosso dell’imponente parete della Nemërçka e risaliremo le gole del Lengarica e proveremo le sue sorgenti termali. Dormiremo in alberghetti, ma quando possibile, anche in casa private, per entrare più a diretto contatto con questo popolo e con i loro usi. Termineremo poi il viaggio visitando una delle cittadine più interessanti del sud dell’Albani, Berat, la città dalle mille finestre, il suo castello e la ricca collezione di icone del suo museo o Argirocastro, se la strada per Berat non è facilmente percorribile. Ci accompagneranno delle guide locali ed è indispensabile portare curiosità, spirito di adattamento e di condivisione e un po’ di senso dell’avventura per godersi al massimo questo viaggio. Benché itinerante ci muoveremo sempre con lo zaino leggero, per consentire alla maggior parte delle persone di poter approfittare di questa occasione per visitare questo paese.

  • 1° giorno - Viaggio dall'Italia a Tirana e trasferimento a Kelcyra
    Descrizione della tappa: Partenza dall’Italia, ritrovo nel primo pomeriggio all'aeroporto di Tirana, massimo alle 15.00, e poi trasferimento in bus fino a Këlcyra, in un albergo situato sopra alle risorgive di un fiume. Arrivo in tarda serata, cena al ristorante dell'albergo.
  • 2° giorno - Da Kelcyra a Limar
    Descrizione della tappa: Da Kelcyra iniziamo a risalire la valle della Zagoria per il nostro trekking in una delle valli più isolate della nazione. Sosta bagno presso il ponte ottomano sul fiume e risalita fino al caratteristico villaggio di Limar. Alloggio presso privati in paese.
  • 3° giorno - Da Limar a Hoshteve
    Descrizione della tappa: Da Limar si prosegue a risalire la grande vallata, dominata dalle fiancate del Monte Golico fino al villaggio di Hoshteve, in un contesto davvero fuori dal tempo. La vallata di Zagora è una delle zone più remote dell'Albania e questo è il suo bello. Alloggio presso privati.
  • 4° giorno - Dal villaggio di Hoshteve a quello di Sheper
    Descrizione della tappa: Dal villaggio di Hoshtev a quello di Sheper, anche oggi in un mondo rurale, visitando villaggi, chiese e ponti ottomani. E' davvero un viaggio nello spazio e nel tempo.
  • 5° giorno - Da Sheper a Permet
    Descrizione della tappa: Da Sheper si risale la valle,  tra alpeggi e praterie fino ad arrivare al Passo dei Briganti da cui ci si affaccia, finalmente, sulla grande vallata della Vjosa e su Permet. Da qui una lunga discesa ci porta a visitare il paese di Leusa copn la sua straordinaria chiesa per poi arrivare alla vivace cittadina di Permet dove ritorneremo nella "civiltà". Notte in albergo. Note: Obbligatorie delle scarpe adatte a camminare nell'acqua. Consigliati dei sandali o delle altre scarpe che non si sciupino con l'acqua e che proteggano il piede. Di solito l'acqua è bassa e solo in un punto può arrivare al petto.
  • 6° giorno - Anello alle cascate di Strëmbec
    Descrizione della tappa: In mattinata trasferimento in furgone al vecchio villaggio di Strëmbec. Da qui, a piedi, andremo alla scoperta delle cascata di Sopot e anche oltre, arrivando sotto l’imponente parete del Nemërçka. Ritorno a Permet in albergo. Note: Se il tempo è bello saliremo anche sopra le cascate per arrivare proprio vicino al maestoso anfiteatro del Nemercka, altrimenti rimarremo alla cascata. Cercheremo di visitare anche una fabbrica del famoso Gliko, una specialità della zona diventato anche presidio Slowfood.
  • 7° giorno - Anello alle gole di Lengarica
    Descrizione della tappa: Escursione nella zona delle gole di Lengarica per vedere i ponti ottomani, sguazzare nelle varie sorgenti termali all’inizio della valle. Obbligatori dei sandali o delle scarpe per camminare nell'acqua. Ritorno a Permet in albergo.Note: La risalita delle gole non presenta nessuna difficoltà tecnica ma è comunque impegnativa perchè si cammina sempre sul letto del fiume, tra sassi e spesso guadando da una riva all'altra. In qualche punto l'acqua arriva alla vita, ma potremo fermarci in qualsiasi momento se diventa troppo difficile.
  • 8° giorno - Trasferimento a Tirana
    Descrizione della tappa: Ritorno verso tirana passando da Berat con visita della cittadina all’ora di pranzo circa, o Argirocastro, se la strada per Berat non è facilmente percorribile.
    Proseguimento poi per Tirana dove arriviamo nel pomeriggio. 
    Notte in ostello nel centro della città.
  • 9° giorno - Trasferimento in Italia
    Descrizione della tappa: In mattinata ci trasferiamo all'aeroporto in relazione al piano voli dei singoli partecipanti perv tornare in Italia.

N.B. In caso di mal tempo possono essere modificati i programmi giornalieri

Dormire

Albergo, Famiglia, Ostello

Mangiare

Pranzi al sacco; cene in famiglia o in ristorantini locali

+Turismo